Carinaro

S.Eufemia, il sindaco di Irsina ringrazia Masi

Angelo Raffaele Favale & Mario MasiCARINARO. Anche Angelo Raffaele Favale, sindaco di Irsina (Matera) cittadina gemellata con Carinaro per il culto di Sant’Eufemia, scrive al primo cittadino,Mario Masi, per esprimere il proprio entusiasmo per la visita avvenuta lo scorso 17 settembre.

La fascia tricolore di Irsinia scrive:

“Caro Sindaco, ti ringrazio innanzitutto, ancora una volta, per aver accettato il nostro invito e per le belle parole, da te utilizzate, per descrivere la vostra graditissima visita ad Irsina. Per tutti noi è stato un onore ospitarvi e mostrarvi quanto di bello abbiamo ad Irsina, anche se una sola giornata non è sufficiente per ammirare tutto il nostro patrimonio storico artistico e culturale.

Attestati di stima e di ammirazione fanno sempre piacere e ci stimolano ad impegnarci sempre di più, per portare ancora più incisività alla nostra azione di sviluppo e di promozione del territorio.

Sono certo che l’idea di gemellaggio, in nome di una comune e grande devozione verso la stessa Protettrice, Sant’Eufemia, possa portare uno sviluppo ed un arricchimento culturale e religioso per le nostre Comunità.

Tutti noi siamo lieti di accettare il Tuo invito a Carinaro, per ammirare i vostri luoghi e le vostre bellezze, con l’obiettivo di portare a compimento un percorso collettivo che sappia dare ancor più slancio alla nostra amicizia, alla comune devozione per Sant’Eufemia e che si possa imprimere un impulso positivo al nostro impegno pubblico, in un momento così difficile, con una crisi mondiale che bussa con insistenza alla nostre porte.

Naturalmente non mancherò di portare il Tuo ringraziamento a tutti i miei collaboratori ed in particolare al mio Consigliere, Domenico Francabandiera, che si è fatto promotore ed organizzatore di questa bellissima iniziativa, a Don Gerardo, sempre attivo e propositivo dentro e fuori la sua parrocchia, al comitato feste patronali.

Un saluto ed un ringraziamento particolare lo vorrei rivolgere anche a tutti i tuoi collaboratori, a Don Antonio Lucariello, parroco che mi permetto di definire, pur avendoloconosciuto per poche ora, dinamico e carismatico. Grazie di cuore a tutti i tuoi concittadini, rappresentati da un afolla e bella delegazione, che hanno affollato, con particolare interesse, le vie della nostra città”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico