Campania

D’Anna (Popolo e Territorio): “Da immobilismo della Regione debiti e fallimenti”

Vincenzo D'AnnaNAPOLI. “Piano dei pagamenti arretrati: l’immobilismo della Regione Campania produce il fallimento delle aziende ed ulteriori debiti per interessi”.

Così Vincenzo D’Anna, deputato di “Popolo e Territorio”, che poi rincara la dose: “A più di un anno dalla redazione del piano dei pagamenti dovuti ai fornitori di beni e servizi per le annualità pregresse, nulla è stato materialmente prodotto per dare esecuzione al piano stesso”.

“L’imbelle palleggiamento di responsabilità tra il commissario Stefano Caldoro, il subcommissario Coppola e la Soresa – incalza il parlamentare – ha determinato una grave ed insostenibile situazione che sta provocando il fallimento di numerose aziende e strutture sanitarie accreditate”. Nel contempo, ribadisce D’Anna, “oltre un miliardo di euro già assoggettati a decreti ingiuntivi esecutivi produce una cospicua quantità di interessi passivi a carico della Regione”.

Per il deputato campano “è giunto il momento di notiziare la magistratura contabile per individuare le responsabilità per il danno erariale, e la magistratura ordinaria per lo stato di bisogno indotto da tale situazione”.

Stato di bisogno che, sottolinea ancora l’esponente di Popolo e Territorio, “sta esponendo i creditori al rischio usura”. “In questo contesto – conclude l’onorevole D’Anna – le sofferte nomine dei direttori generali delle Asl risultano essere del tutto pleonastiche per il ritorno ad un regime ordinario della sanità in Campania”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico