Campania

Colpo al clan Mazzarella: 13 arresti, tra cui responsabili omicidio vigilantes

 NAPOLI. I carabinieri del Ros e del comando provinciale di Napoli hanno eseguito 13 arresti per associazione mafiosa, omicidio, detenzione illegale di armi, estorsione, contraffazione di marchi e di supporti audiovisivi.

Al centro delle indagini lo storico clan napoletano dei Mazzarella. Tra gli arrestati figurano anche alcuni dei responsabili dell’omicidio di una delle guardie giurate nell’agguato avvenuto a Napoli il 4 agosto 2009. Gaetano Montanino, 45 anni, fu uccisodurante un’aggressione a scopo dirapina, in piazza Mercato. Dipendente della società “La Vigilante”, Montanino, assieme ad un collega,era di servizio nella zona quando venne bloccato da due uomini che volevano sottrarre loro le pistole.Ne nacque una colluttazione, culminata in una sparatoria, durante la quale Montanino fu ferito a morte, mentre il collega, anch’egli raggiunto da un proiettile, fu trasportato all’ospedale Loreto Mare, ma nonin gravi condizioni. Nello stesso ospedale venne ricoverato uno dei presunti assassini del vigilantes, un 28enne, che aveva riportato ferite d’arma da fuoco durante la sparatoria: fu tratto inarresto peri reati di omicidio, tentato omicidio, rapina e porto abusivo di arma.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico