Caiazzo - Castel Morrone - Piana di Monte Verna - Castel Campagnano - Ruviano

Sostegno alla famiglia, il Comune aderisce a bando “Caregiver”

Stefano GiaquintoCAIAZZO. La giunta comunale di Caiazzo ha accettato la richiesta di partnership nella fase progettuale per la partecipazione al Bando “Caregiver” avanzata dalla Cooperativa Sociale Arcobaleno onlus.

Un’adesione che non comporta alcuna compartecipazione di spesa da parte del Comune guidato dal sindaco Stefano Giaquinto, trattandosi di un progetto a totale carico della Regione Campania. La maggioranza dunque, a voti unanimi, ha dichiarato la delibera immediatamente eseguibile numero 106, considerata l’imminente scadenza. L’Avviso Pubblico “Caregiver – Sostegno alla famiglia” è finalizzato a sostenere le famiglie che vivono situazioni di difficoltà legate alla presenza di persone colpite da malattie progressivamente invalidanti quali Alzheimer, Sla, distrofia muscolare, sclerosi multipla, patologie tumorali, Hiv.

Possono presentare proposte progettuali, anche in raggruppamento tra loro, le organizzazioni di volontariato, le associazioni di promozione sociale; le cooperative sociali; le fondazioni; gli enti riconosciuti delle confessioni religiose con le quali lo Stato ha stipulato accordi o intese, operanti nel settore della programmazione, organizzazione e gestione del sistema integrato di interventi e servizi sociali; gli altri enti di promozione sociale. E così, con nota del 5 ottobre pervenuta al Protocollo comunale al numero 11525, il presidente della Cooperativa Sociale “Arcobaleno Onlus” ha espresso di voler partecipare al Bando con un proprio progetto e ha richiesto la partnership dell’Ente, al fine di elaborare interventi che siano mirati alle reali esigenze del territori.

“Progetti importanti – fanno sapere dal Municipio – che si propongono di fornire sostegno alle famiglie più duramente colpite da patologie invalidanti e ritenuto, pertanto, potersi senz’altro concedere la partnership del progetto, collaborando nella fase di analisi ed ideazione dei relativi interventi”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico