Caiazzo - Castel Morrone - Piana di Monte Verna - Castel Campagnano - Ruviano

Mensa scolastica ferma, Aniello Riello: “Famiglie protestano”

Aniello Riello CASTEL MORRONE. Venti giorni dall’inizio dell’anno scolastico, il Comune ancora non ha effettuato la gara per l’individuazione dei fornitori per il servizio mensa scolastica.

Il consigliere di opposizione Aniello Riello commenta: “Un ritardo del tutto ingiustificato se si pensa che tali adempimenti vanno eseguiti un mese prima dall’apertura della scuola. Tra i genitori ormai non si parla d’altro, stanno cercando di organizzarsi per portare la protesta negli uffici comunali in quanto, come affermano alcuni di essi, nulla si sa sulla data effettiva d’inizio della refezione scolastica. I genitori hanno a cuore lo svolgimento delle attività scolastiche a tempo pieno e, considerando la refezione anche un momento di socializzazione, stanno valutando anche l’idea di “soluzioni fai da te” ovvero provvedere personalmente al pasto del proprio figlio. Questa è una vera debacle dell’Amministrazione comunale. Il sindaco aveva dichiarato ai quattro venti, ad inizio settembre, tutto è pronto per il suono della campanella. In realtà oggi 6 ottobre i bambini sono ancora a digiuno e a piedi, senza mensa e senza trasporto scolastico. Inoltre, il sindaco, in risposta ad una interpellanza del Consigliere Aniello Riello sul mancato avvio del trasporto scolastico, venerdì 30 settembre ha dichiarato che entro 7, 10 giorni il servizio sarebbe partito ma, a tutt’oggi, non c’è un comunicato sulla data d’inizio del trasporto. Per il circolo Pd questo non è il momento delle polemiche, si lavori perché i servizi scolastici partano subito, con la speranza che l’appalto di fornitura per la refezione riguardi più anni scolastici affinché gli inconvenienti verificatisi quest’anno non si ripetano in futuro”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico