Aversa

Santulli: “Nessun vincolo con i partiti, nostre alleanze su programmi concreti”

Paolo SantulliAVERSA. Chi vuole aprire un discorso con noi ed è attualmente legato all’amministrazione in carica deve prenderne le distanze”.

Lo ha dichiarato Marco Villano, responsabile provinciale del movimento giovanile del Partito Democratico. “Chi sta in amministrazione con noi e vuole deviare verso altri schieramenti in vista delle elezioni della primavera prossima deve assumere comportamenti consequenziali” aveva detto il sindaco Mimmo Ciaramella. Il riferimento, nemmeno tanto velato, era soprattutto diretto ai componenti del Gruppo Unico delle Autonomie che avevano partecipato ad una riunione esplorativa indetta dal segretario cittadino del Partito Democratico Mariano D’Amore.

In particolare, all’ex parlamentare centrista Paolo Santulli che ha illustrato la propria posizione. “Siamo stati invitati a parlare di progetti per la città dal Partito Democratico, che con una proposta ufficiale, superando gli steccati ideologici, ha aperto un confronto con le forze politiche e sociali della città. Già in passato abbiamo partecipato a tavoli organizzati da altre realtà civiche aversane e continueremo a farlo con quanti vorranno confrontarsi con noi”, ha dichiarato Santulli che haaggiunto: “E’ ovvio che continueremo a perseguire gli obiettivi concreti, che come ‘Autonomisti’, riteniamo necessari per il territorio”.

Il consigliere spiega meglio il concetto: “Considerato che i bisogni non hanno colorazioni politiche né di destra né di sinistra, per questo, in piena libertà, scegliamo di valutare le varie proposte ed i vari progetti che i diversi soggetti che ci invitano vogliono mettere in campo. Non abbiamo vincoli con partiti di nessun genere ma rispettiamo tutte le forze politiche che hanno la voglia di confrontarsi e aprirsi attraverso un dialogo propositivo. Non abbiamo mai rifiutato confronti e continueremo a farlo con chi riterrà utile conoscere il nostro punto di vista su tutte le problematiche che “attanagliano” la nostra Città”.

Insomma, le alleanze degli autonomisti saranno sui fatti concreti e non sulle fumose dispute ideologiche di appartenenza a questo o quello schieramento. “Da alcuni mesi – conclude Santulli – stiamo partecipando ad un percorso programmatico, su alcuni temi condivisi, con l’amministrazione Ciaramella e ad oggi ci riteniamo soddisfatti per le cose avviate. Quando e se ci dovessero essere intoppi strumentali potremmo rivedere anche la nostra posizione, ma nessuno, oggi, può chiederci di rinunciare alla nostra identità è obbligarci a fare scelte di campo diverse. Per le prossime amministrative, quali ‘Autonomisti’, come anzi detto, responsabilmente, stiamo valutando i progetti per Aversa di tutte quelle forze politiche e sociali che ritengono utile un confronto con noi”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico