Aversa

Riqualificazione area ex Alifana: mozione di Capasso e Marrandino

Francesca Marrandino Rosario CapassoAVERSA. I consiglieri comunali Rosario Capasso e Francesca Marrandino hanno presentato una mozione sull’area dell’ex Alifana, che sarà discussa nella prossima seduta del Consiglio.

“Con il protocollo d’intesa del 15.09.2006 – scrivono i consiglieri indipendenti – sottoscritto tra la Regione Campania, la Provincia di Caserta, il Comune di Aversa, la srl Metrocampania NordEst e la Sun, si prevedeva la realizzazione di un nodo di interscambio nel centro storico della Città di Aversa. Le nuove stazioni di Aversa della linea Metrocampania NordEst (Aversa Ippodromo, Aversa centro), necessitano di interventi di miglioramento dell’accessibilità pedonale ed intermodale nel settore ovest della città tra il tessuto urbano e i nodi di interscambio della rete metropolitana su ferro. Inoltre, l’area dell’Annunziata, oltre ad essere la via diretta di accesso pedonale al centro storico di Aversa, è anche la sede della Seconda Università degli studi di Napoli, ed in particolare della facoltà di Ingegneria che occupa lo storico complesso rchitettonico della SS. Annunziata con un bacino di utenza di circa 5mila studenti”.

Capasso e Marrandino, poi, fanno presente che “in relazione alla realizzazione del nuovo tracciato della ferrovia Metrocampania NordEst sulla linea Napoli-Giugliano-Aversa, il sedime della sede ferroviaria a raso sulla tratta Napoli –Santa Maria Capua Vetere è ormai sospeso dall’uso” e che “tale sedime è dato in concessione trentennale dalla Regione Campania alla MetroCampania NordEst srl”.

“Nel piano Regolatore Generale vigente – aggiungono – l’area in questione ricade nel perimetro del centro storico, dove sono previsti interventi di riqualificazione urbanistica e di miglioramento del sistema degli spazi pubblici. In quest’area è presente la vecchia stazione dell’Alifana attualmente in disuso e che insieme al sedime del precedente tracciato ferroviario tali elementi costituiscono una importante risorsa di spazio disponibile in prossimità del centro storico e commerciale della città di Aversa. L’attuale sedime in disuso della ferrovia è attualmente sede provvisoria per un’area di parcheggio a raso per circa centocinquanta posti auto, insufficienti a servire l’Università ed il centro storico, che al contempo costituisce un detrattore ambientale tale da rendere necessari interventi di riqualificazione urbana, di miglioramento e creazione di nuovi spazi pubblici al fine di creare un ambiente confortevole e sicuro che incrementi l’utilizzo del trasporto pubblico su ferro”.

Pertanto, stante la mancata riqualificazione dell’area (dopo la sottoscrizione del protocollo di intesa), i due consiglieri chiedono all’Assise di intervenire “affinché non si lasci che il degrado e la superficialità di alcuni atteggiamenti producano e strappino alla città aree di cui Aversa ne ha sempre avuto il possesso”. E chiedono di “deliberare affinché le aeree in questione ritornino ad essere parte integrante del territorio (con una finalità pubblica) della Città di Aversa”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico