Aversa

Metro, sistemazione spazi pubblici: indipendenti interrogano autorità

 AVERSA. “In quale fase sono i lavori di sistemazione degli spazi pubblici riguardante le stazioni della metropolitana?”.

Lo hanno chiesto i consiglieri comunali indipendenti Rosario Capasso, Francesca Marrandino e Nicola Verde al presidente della giunta regionale della Campania, Stefano Caldoro, al presidente di Metro Campania NordEst, al presidente della Provincia di Caserta, Domenico Zinzi, ed al sindaco di Aversa. Domenico Ciaramella. Per ora, però, nessuna risposta.

“Il 24 aprile 2009 – afferma Capasso – si tagliava il nastro della metropolitana ad Aversa. Ottimo risultato per l’amministrazione regionale e buona utilità per gli aversani. L’arrivo della metropolitana era il frutto dell’accordo firmato nel 2006 tra l’amministrazione comunale, quella Regionale, Provinciale e della Seconda Università degli Studi di Napoli. Accordo che prevedeva la realizzazione di un parcheggio interrato, un’area di stazionamento di bus-navette che avrebbero collegato il centro cittadino con le stazioni della Metropolitana. Pertanto, grande soddisfazione si registrava fra i rappresentati apicali delle Amministrazioni interessate. Entusiasmo dovuto all’intesa perfezionata con la Regione e la Metrocampania Nord-Est, per la riqualificazione di due arterie importanti della città. La strada che va dal ‘Ponte Mezzotto’ alla stazione di Aversa Centro (via Gramsci e viale Kennedy), e la strada che va del ‘Ponte Mezzotto’ alla stazione ex Alifana, praticamente tutta via Di Jasi”.

A distanza di oltre due anni da quel taglio del nastro, non si vede nemmeno l’ombra dei lavori programmati nel protocollo d’intesa. E il sentore che non saranno mai realizzati viene confermato dal fatto che, qualche mese fa, con una delibera di giunta comunale è stato approvato il progetto definitivo per la riqualificazione di via Vito di Jasi. I fondi sono attinti dal bilancio comunale per una somma pari a circa un milione di euro e l’unica concessione da parte di Metro Campania Nord Est sarà quella dell’uso dell’area attraversata, fino ad una ventina di anni fa, dalla ex linea dell’Alifana. Un’area, come Pupia più volte ha documentato, è in totale stato di abbandono.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico