Aversa

Consiglio, “scintille” tra Ciaramella e Stabile

Giuseppe Stabile  AVERSA. “Voi siete abituati agli abusi”, “Tu lo sai, ne abbiamo fatti tanti insieme”. Scambio di battute al fulmicotone tra il consigliere comunale Giuseppe Stabile e il sindaco Mimmo Ciaramella in occasione del Consiglio comunale “fiume” di giovedì sera.

Una battuta che riportiamo per far percepire quale fosse il clima in aula. Un’aula che ha impiegato quasi due ore per discutere di una mozione presentata dalla commissione ambiente sull’opportunità o meno di rimuovere il container che ospita gli anziani nell’ex campo profughi. Una lungaggine, secondo alcuni, orchestrata ad arte per non far discutere l’interrogazione presentata dagli autonomisti relativa ad alcuni affidamenti nel settore lavori pubblici.

A fare da protagonista il bilancio con ben sette variazioni al bilancio preventivo 2011 approvate nello scorso mese di settembre. Tra le variazioni da segnalare la decisione di non acquisire al patrimonio comunale il Teatro “Cimarosa”, mentre saranno abbattuti piani sopraelevati del vecchio “scatolone” presente in piazza don Peppe Diana, costruito negli anni cinquanta in aderenza al monumentale complesso conventuale di San Francesco, edificio che ha ospitato sino a qualche anno fa il liceo artistico. Con questo abbattimento si creerà un altro grande spazio con un continuum con piazza Municipio in pieno centro cittadino, oltre a valorizzare il complesso conventuale di San Francesco che insieme alla chiesa omonima può essere considerato un polo turistico di sicura attrazione. Ad essere variato anche il piano triennale delle opere pubbliche per quanto riguarda l’elenco relativo al 2011.

Sempre in tema di contabilità, sono stati esaminati i “soliti” debiti da riconoscere come fuori bilancio per permetterne il pagamento, derivanti da alcune sentenze che hanno visto il comune soccombente. Il civico consesso è stato chiamato anche a sostituire i neo assessori: Alfonso Oliva, Carlo Amoroso, Romilda Balivo e Michele Galluccio e il dimissionario Mimmo Rosato nelle commissioni consiliari. In quella Pubblica istruzione, Edilizia scolastica, Università e ricerca scientifica, Sport sono entrati Pasquale Morra e Paolo Santulli. Nella commissione Attività produttive, Commercio, Trasporti, Parcheggi, Affari generali e Contenzioso è stato votato Gennaro Caserta. Nella commissione consiliare che si occupa di Urbanistica, Centro Storico, Edilizia privata e Programmazione complessa ingresso di Gilberto Privitera. Nella commissione Lavori pubblici e Edilizia residenziale pubblica ingresso di Ivana Niccolò e Caserta. Per la commissione Cultura, Turismo, Pari opportunità, Spettacolo, Aversa Provincia, Randagismo e Metano è entrata Niccolò. Tra maggioranza e opposizione l’intesa di invertire un componente per uno nelle commissioni lavori pubblici e ambiente per riequilibrare le presenze in occasione della prossima seduta.

Il consiglio ha reso, inoltre, il giusto tributo al luogotenente dei carabinieri Silvio Salzillo, comandante da oltre un ventennio della stazione carabinieri normanna che, a breve, andrà in pensione. In discussione, infine, la sostituzione di un componente della Commissione Consiliare di Controllo e Garanzia nella persona di Morra che ha sostituito Rosato.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico