Aversa

‘Carta del Fioravanti’, anteprima di lusso con Massimo Cacciari

AVERSA. Ferve l’attesa per il grande appuntamento culturale di sabato 8 ottobre, all’ex Macello di Aversa, alle ore 17.30.

Il sindaco Domenico Ciaramella presenterà alla città, ai suoi colleghi sindaci dell’agro aversano, ad autorità religiose civili e militari e ai tantissimi aversani attesi la ristampa della ‘Carta del Fioravanti’, lo straordinario documento realizzato nel 1772 che ‘fotografò’ per l’ultima volta il grande agro aversano con Aversa capitale di ben trentotto casali, incluse grosse realtà demografiche come Sant’Antimo e Giugliano.

Subito dopo la presentazione del testo ‘Aversa e i suoi casali nel settecento. La Carta del Fioravanti’, scritto dal vicesindaco ed assessore alla cultura di Aversa Nicola de Chiara. Un testo che svelerà diversi ‘segreti’ di questo prezioso documento ospitato da decenni nella stanza del primo cittadino di Aversa.

Se la presentazione della Carta del Fiovanti si annuncia come un evento culturale di rilevo, non da meno è stata la lectio magitralis di Massimo Cacciari sul Leopardi, tenuta venerdì mattina nella chiesa di San Lorenzo. Presenti il sindaco Ciaramella, il vicesindaco De Chiara, l’assessore alla pubblica istruzione Michele Galluccio, invitati dal dirigente scolastico Tommaso Zarrillo del Liceo Classico di Aversa che ha organizzato la manifestazione. Cacciari, che è stato alla fine della lezione ringraziato in modo particolare dal sindaco, oltre che dal dirigente scolastico Zarrillo, ha tenuto avvinta la foltissima platea di studenti e genitori presentando a par suo il pensiero filosofico e politico del grande cittadino di Recanati. Una lettura moderna ed attuale dell’autore della ‘Ginestra’ e di tante altre opere poetiche e letterarie immortali che servirà agli studenti per meglio avvicinarsi allo studio della poetica di questo grandissimo della letteratura di tutti i tempi.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico