Aversa

Acqua, Galluccio: “Esternalizzare il servizio”

Michele GalluccioAVERSA. “La situazione della morosità per i canoni idrici? Era nota. Non a caso è stato uno dei primi nodi che ho affrontato quando sono stato nominato assessore al ramo …

… e mi riservavo di parlarne alla riunione interpartitica dove era ed è all’ordine del giorno con una mia precisa proposta che sottoporrò agli altri partner della maggioranza”. Michele Galluccio, assessore con delega, fra l’altro, all’acquedotto, ricevuta meno di un mese fa, appare piuttosto contrariato per una “notizia non notizia”, visto che la situazione del settore era nota a tutti gli addetti ai lavori. La soluzione che Galluccio indica è, forse, l’unica praticabile: esternalizzare il servizio acquedotto.

“La normativa nazionale – ha dichiarato l’ex capogruppo consiliare di Alleanza Nazionale – ci vieta di assumere personale, il turn over è ridotto ai minimi percentuali, intanto questo settore non ha più il personale necessario a garantire una corretta gestione in proprio dell’intero servizio. Per cui, ad oggi, credo che l’unica strada praticabile sia quella di esternalizzare il servizio, rendendolo finalmente attivo”. Per quanto riguarda le ricadute sulle casse comunali della morosità di ben 23 milioni di euro, la maggioranza non si mostra troppo preoccupata, ritenendo di poter recuperare buona parte dei canoni idrici non riscossi.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico