Villa Literno

Raccolta differenziata, sfiorato il 50 per cento

 VILLA LITERNO. In una settimana, i cittadini di Villa Literno hanno raggiunto il 45,68 per cento di raccolta differenziata. I dati ufficiali sono appena stati elaborati dal Servizio Ecologia e Ambiente del Comune.

Gli ultimi dati parlano di 157 quintali di umido raccolti solo lunedì 12 settembre. “Un risultato straordinario”, esulta il Sindaco Nicola Tamburrino, informato telefonicamente. “Speriamo ora che i nostri sacrifici e quelli dei cittadini liternesi non vadano sprecati – aggiunge ancora il primo cittadino – confidiamo nella professionalità e nel senso di responabilità dei vertici del Consorzio e di tutti gli operatori che prestano servizio a Villa Literno”.

Molto soddisfatto anche il responsabile del Servizio Ecologia e Ambiente, Mario Ucciero, che però invita tutti a non abbassare il livello di attenzione: “E’ solo la prima settimana, dobbiamo continuare così, anzi puntare a migliorare ancora le percentuali, essendo più precisi nel conferimento dei rifiuti”.

L’umido (avanzi di cibo, scarti di cucina) viene ritirato nei giorni dispari – lunedì, mercoledì e venerdì – il multimateriale (bottiglie e contenitori in plastica e alluminio) il giovedì, mentre carta e cartoni il mercoledì (il sabato per gli esercizi commerciali).

Le buste andranno depositate la sera precedente il giorno di raccolta (gli operai passeranno la mattina molto presto) preferibilmente all’interno di un contenitore di plastica o appese a mezza altezza con un gancio, per evitare che possano diventare preda dei cani randagi.

Plastica, vetro, carta, batterie, ingombranti e rifiuti elettronici (dai computer ai cellulari) devono essere consegnati presso l’Isola Ecologica, aperta tutte le mattine fino alle 13 e di pomeriggio il martedì e il giovedì. Tutto il materiale che non può essere differenziato e che non può essere portato all’Isola Ecologica costituisce il cosiddetto “secco indifferenziato” e va conferito il martedì e il sabato, utilizzando le normali buste dell’immondizia.

Ma bisognerà stare attenti a ridurre al minimo il quantitativo di materiale che finisce nell’indifferenziato perché è soprattutto su tale quota che sarà conteggiata la Tarsu. Il concetto è: più si differenzia, meno si paga. Ecco perché conviene a tutti fare la Raccolta Differenziata con la massima attenzione.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico