Trentola Ducenta

Rifiuti, il Comune entra nell’Appia Servizi

 TRENTOLA DUCENTA. Il comune di Trentola Ducenta esce dal Consorzio di Bacino ed affida il servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti urbani all’Appia servizi, …

… una società ad esclusivo capitale pubblico di cui diventa socio paritario con i comuni di Curti e Macerata Campania, dove sono stati già raggiunti risultati eccellenti. L’Appia servizi ha già cominciato ad operare sul territorio di Trentola Ducenta, mantenendo, per il momento, le stesse modalità di espletamento per non creare confusione e disorientamento nell’utenza, ma presto verrà avviata, come annunciano Giovanni Nacca e Franco Passaro, rispettivamente presidente e consigliere delegato della società, “una campagna informativa, che coinvolgerà tutti i cittadini di Trentola Ducenta, per mettere al corrente la cittadinanza delle novità che saranno introdotte per garantire maggiore efficienza ed efficacia del servizio”.

“Abbiamo operato questa scelta – ci tiene a sottolineare il sindaco Michele Griffo – nell’esclusivo interesse dei cittadini e della città che finora hanno pagato caro un servizio di scarsa qualità, che ha finito per rendere ancora più onerosa la spesa per l’incremento di circa trenta euro a tonnellata di rifiuti prodotti dovuto al fatto che il Consorzio non ha raggiunto le percentuali stabilite dall’Ente provinciale. Cosa che sono sicuro farà l’Appia servizi entro la fine del 2011, obiettivo già raggiunto nei due comuni dove attualmente opera. Una scelta, dunque fatta sicuramente non a cuor leggero ma dettata dalla volontà di far vivere i cittadini in una città pulita e di assicurare un servizio di raccolta efficace e idoneo”.

Il servizio ha preso il via senza soluzione di continuità con quello attuato dal Consorzio, un aspetto importante e necessario ad evitare disagi e difficoltà. Inoltre, tutti i lavoratori già impegnati sul territorio cittadino hanno provveduto a firmare il contratto con la nuova società. “Contiamo di raggiungere – affermano i due dirigenti dell’Appia servizi, Nacca e Passaro, – gli stessi standard (oltre il cinquanta per cento di raccolta differenziata) già conseguiti nei comuni di Curti e Macerata Campania e, a tal proposito, saranno introdotte novità nel sistema di raccolta, previa campagna d’informazione mirata, proprio per favorire un rapido raggiungimento degli obiettivi prefissati”.

“L’amministrazione ha operato una scelta – fa sapere Alfonso Eramo, presidente del Consiglio comunale – nella direzione dell’efficienza di un servizio essenziale rispetto a quanto messo in campo da un Consorzio, in via di scioglimento, che quotidianamente, come si apprende dalla stampa, deve far fronte ad esuberi e sprechi e che non riesce a garantire, a fronte di costi elevati, un servizio valido ed adeguato alle necessità della città. L’Appia servizi sicuramente sarà capace di organizzare un servizio all’altezza e idoneo ad assicurare una perfetta igiene urbana, con un considerevole risparmio della spesa”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico