Trentola Ducenta

Griffo: “Stiamo affrontando il disastro ereditato dal passato”

Michele GriffoTRENTOLA DUCENTA. “L’amministrazione comunale di Trentola Ducenta, guidata dal sindaco Michele Griffo, sta dando dimostrazione di efficienza e competenza, non solo nell’affrontare una disastrosa situazione economica ereditata dalla passata gestione,

… ma anche facendo fronte e trovando soluzioni a errori, inefficienze ed omissioni di chi lo ha preceduto nella gestione amministrativa, come nel caso degli oneri di urbanizzazione”. Così l’amministrazione comunale in una nota diramata alla stampa.

Il sindaco Griffo poi commenta: “Sono iniziati i lavori della commissione tecnico-politica cui è stato affidato il compito di verificare la regolarità dei pagamenti degli oneri di urbanizzazione e le sorprese che avevamo annunciato non sono tardate ad arrivare. Da una prima verifica è emerso , infatti, che per il solo anno 2010 il comune ha subito un mancato introito di oltre duecentocinquemila euro. Un dato impressionante, che denota che c’è stata una scarsa attività di controllo se si considera che sono venute fuori somme ingenti anche per singoli casi. E credo che ancora maggiori sorprese riserverà la verifica degli anni 2008 e 2009. Tuttavia, gli sforzi messi in campo per il recupero di risorse economiche potrebbero essere vanificati dalla disastrosa situazione finanziaria ereditata, aggravata da richieste di pagamento che giungono continuamente al comune, la più grave e preoccupante delle quali è quella del pagamento di fatture per un importo che sfiora i tre milioni di euro relative a lavori per la raccolta dei rifiuti, che fanno riferimento ad un’ordinanza sindacale, la 54/2009, che prevedeva un impegno di spesa di ventimila euro. In tale materia andrebbe fatta chiarezza e sarebbero necessari interventi delle autorità inquirenti per fugare ogni dubbio. Senza contare che altri tre milioni di euro potrebbero essere necessari nel caso tali rifiuti non fossero stati smaltiti correttamente. Inoltre, continuamente giungono richieste per debiti contratti negli anni passati relativi all’organizzazione di colonie per i giovani, del soggiorno climatico per gli anziani, per fitti di immobili, cose che fuoriescono da ogni logica amministrativa. In alcune circostanze, poi, siamo riusciti ad evitare il peggio revocando provvedimenti già adottati, come nel caso della gara d’appalto per l’acquisto di automezzi per la raccolta dei rifiuti, gara da noi revocata con un risparmio di oltre seicentomila euro. Anche nel campo dell’edilizia abbiamo trovato delle situazioni particolari ed abbiamo cercato di porvi rimedio. Tuttavia, ancora oggi c’è qualche diplomato o pseudo tecnico che si agita cercando di imporre il proprio nome. Forse, non deve ancora aver capito che dopo tredici anni è sceso da cavallo. A tal proposito, la delega ai comuni per l’effettuazione di accertamenti finanziari potrebbe chiarire molte cose. Per contro, va registrato che la nostra amministrazione si è attivata per attuare una seria politica di contenimento della spesa portando quasi a zero quella per la manutenzione stradale, delle fogne e della rete idrica rispetto ai 250mila euro stanziati in precedenza, ed ha trovato una soluzione ottimale al problema del campo sportivo a costo zero, per il quale, in precedenza, erano stati spesi cinquecentomila euro senza che lo stesso potesse essere utilizzato nemmeno per una partita tra pecore. A breve daremo conto, con una conferenza stampa, alla città ed ai cittadini di quanto realizzato e prodotto, mentre alcune problematiche, come quella relativa alla richiesta di pagamento per tre milioni di euro saranno portate al vaglio del consiglio comunale onde individuare soluzioni adeguate ad un problema che rischia di compromettere l’attività amministrativa”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico