Sessa Aurunca - Cellole

Italia 150, celebrazioni a Sessa Aurunca

 SESSA AURUNCA. Sabato 17 settembre, in occasione dell’Anniversario dei 150 anni dell’Unità d’Italia, l’Amministrazione Comunale della Città di Sessa Aurunca nella persona dell’assessore alla Cultura, Italo Calenzo, …

… organizza, una giornata di celebrazioni solenni. Più nello specifico, con la collaborazione, della storica e sempre propositiva e fattiva Proloco di Sessa Aurunca e del’Associazione Culturale Il “Risveglio” di Sessa Aurunca, famosa per organizzare, nel Borgo di Valogno, l’annuale manifestazione artistico/culturale “I colori del grigio”, durante la quale il Maestro Salvo Caramagno, pittore e muralista catanese realizza Murales sulle facciate di alcune abitazioni dell’incantevole Borgo sessano, la Citta di Sessa Aurunca diventerà il Centro di un’importante giornata di celebrazione.

Collante dell’evento, al quale parteciperanno tutte le Scuole di ordine e grado del Comune, con il contributo fattivo delle opere realizzate durante l’anno, dell’Istituto per le Reali Guardie del Pantheon, dell’Associazione Filatelia Oro, dell’Associazione Turismo Equestre, dell’Associazione delle Guide Garibaldine, saranno la rappresentanza militare fornita dallo storico 80° Reggimento Rav “Roma” in stanza a Cassino ma soprattutto la partecipazione straordinaria della Fanfara dei Bersagleiri della gloriosa Brigata “Garibaldi” di Caserta.

Il programma di massima della manifestazione che si svolgerà tra Sessa Aurunca ed il Borgo di Valogno, sarà così articolato. Si inizierà alle ore nove della mattina nella cornicie incantevole di Piazza Mercato, con l’apertura ufficiale, tenuta dal Sindaco di Sessa Aurunca dottor Luigi Tommasino, seguirà l’esecuzione dell’Inno Nazionale accompagnato dall’inconfondibile ed emozionante Fanfara della Brigata “Garibaldi” e dall’esecuzione di canti risorgimentali ad opera degli alunni dell’Isiss “Taddeo da Sessa” seguito dalla deposizione solenne della corona d’alloro al monumento ai caduti. Ci si sposterà, poi nel Borgo di Valogno, ove è prevista, nella tarda mattinata, sempre alla presenza delle più alte cariche del Comune, delle Associazioni, della Fanfara dei Bersaglieri con la rappresentanza Militare dell’80° Rav, ma soprattutto della popolazioni e dei bambini, la commovente cerimonia di deposizione di un’altra corona d’alloro al monumento ai caduti di tutte le guerre, e l’inaugurazione ufficiale di un Murale di grandi dimensioni (circa 40 mq), eseguito dal Maestro Salvo Caramagno, nel quale tra un trionfo di bandiere tricolori e più di 46 personaggi dipinti, si evoca la Partenza da Quarto e l’Incontro a Teano. Unicità di questo secondo momento valognese sarà sicuramente il doveroso e commovente tributo, voluto dall’Amministrazione Comunale, dall’Associazione il “Risveglio” di Valogno ma soprattutto da tutta la popolazione, di dedicare la pregevole opera d’arte alla Brigata Garibaldi” di Caserta, al suo passato ed al suo presente, vivificamente eroico, sia fuori che dentro il Territorio Nazionale. Una targa dipinta dal maestro riporta già a monito di tutti i passanti la seguente dicitura “Valogno e il Popolo Sessano alla gloriosa Brigata “Garibaldi”.

Nel pomeriggio, alle ore 18, presso il Palazzo di Città, “Salone dei Quadri” si terrà un importante conferenza sul Risorgimento, moderata dal dottor Giovanni Casale, Presidente dell’Associazione Culturale “Il Risveglio” di Valogno, dal titolo: “Importanza e valore del Risorgimento Italiano nella lettura degli avvenimenti, dell’arte e dei documenti storici”, relatori d’eccezione saranno il dottor Rocco Cassandri, esperto in storia postale e documenti risorgimentali e dell’Avvocato Francesco del Mercato, storico. La proiezione di alcuni video realizzati in maniera mirabile da alcune scuole, impreziosirà, questo importante m mento di confronto.

Prevista a conclusione di questo corposo programma sarà la proiezione, in Piazza Mercato del film “Noi Credevamo” del Regista Mario Martone. Durante le tre giornate del 17/18/19 settembre, in uno dei saloni del Castello Ducale di Sessa Aurunca, altro fiore all’occhiello di tutti festeggiamenti, sarà l’allestimento ad opera del giovane ma instancabile ed entusiasta Carmine Cerimoniale, laureando in Conservazione dei beni Culturali, di una mostra di documenti cartacei risorgimentali, di inestimabile valore e provenienti dalla collezione privata del dottor Rocco Cassandri a cui farà da cornice n’esposizione di tutti gli elaborati fatti dalle scuole del Comune.

Nel ringraziare tutti coloro che vorranno, al di la delle sacrosante differenze, ideologiche e politiche, festeggiare uniti questo importante “compleanno” mazionale, e nel rispetto della memoria dei vinti, si riportano le parole dette da Francesco II (ultimo re di Napoli) alle sue truppe: “Obbligo di re e di sovrano mi impone di rammentarvi che il coraggio ed il valore degenerano in brutalità e in ferocia quando non siano accompagnati dalle virtù e dal sentimento religioso. Siate dunque, generosi dopo la vittoria, rispettate i prigionieri che non combattono e i feriti e…”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico