Santa Maria C. V. - San Tammaro

“La città sotto la città”, monumenti e siti archeologici aperti

Mario TudiscoSANTA MARIA CV. Anfiteatro campano, museo archeologico dell’antica Capua, mitreo. Ma anche officina del bronzo, bottega del tintore, criptoportico, domus con fontana, domus di via degli Orti, scavi archeologici dell’ex municipio, di viale del Consiglio d’Europa e di piazza Primo Ottobre.

E ancora: stand enogastronomici in piazza Bovio, punti informativi e una mostra d’arte nella villetta dei diritti dei bambini in viale del Consiglio d’Europa. Quella di domenica 25 settembre, a partire dalle 9, sarà una giornata all’insegna della “tipicità” di Santa Maria Capua Vetere: una “tipicità” che parte dall’archeologia, dalla storia e dall’arte fino ad arrivare al gusto e ai piaceri della tavola. A presentare l’iniziativa “La città sotto la città”, organizzata dall’amministrazione comunale insieme alla sovrintendenza e alla facoltà di lettere della Sun, sono stati in conferenza stampa il sindaco Biagio Di Muro, l’assessore alla Cultura Mario Tudisco e la preside Rosanna Cioffi.

“Stiamo lavorando – ha detto Tudisco – per creare le condizioni di un vero turismo culturale, che non abbia le caratteristiche del ‘mordi e fuggi’ ma possa portare reali ricadute sulla città. Questo impegno è riconosciuto anche dal fatto che ben dieci sponsor privati hanno collaborato in vario modo all’organizzazione dell’evento”. Da parte sua, il sindaco ha sottolineato i risultati positivi della collaborazione istituzionale tra Comune, sovrintendenza e università, annunciando l’istituzione di “un tavolo permanente per studiare insieme iniziative utili alla valorizzazione delle ricchezze storiche, artistiche e archeologiche di Santa Maria Capua Vetere e alla loro fruizione anche in termini di incremento dei flussi turistici”.

Invito accolto pienamente dalla preside Cioffi: “Dobbiamo, tutti insieme, lavorare per far conoscere non solo i monumenti più noti, ma anche le altre preesistenze di Santa Maria Capua Vetere, che è l’‘altera Roma’ di Cicerone e che ha una valenza storica e culturale superiore ad altri siti molto più noti”. Durante la manifestazione, Slow Food Caserta terrà degustazioni gratuite in piazza Bovio di prodotti di eccellenza del nostro territorio: miele (alle 11 e alle 18.45), olio (alle 12 e alle 19.30), formaggio (alle 18). Nel ricordare il contributo della Pro Loco Antica Capua, Tudisco ha voluto anche sottolineare il concreto sostegno dato all’iniziativa dall’avvocato Annunziata Di Muro, dall’architetto Alfredo Di Patria, dall’archeologa Diletta Colombo, nonché da Antonella Canalonga, Carmela Fusco, Alessandra Santillo, Donato Trepiccione, Clara Di Patria, Filomena Camanzo, Clemente Tecchia e Vittorio Migliaccio.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico