Parete

Sciopero Cgil, l’amministrazione di Parete aderisce

Raffaele TessitorePARETE. Tante le adesioni allo sciopero generale indetto dalla Cgil contro la manovra finanziaria del governo varata a metà agosto, definendola “un insieme di tagli pronti a colpire solo le tasche delle persone con basso reddito e lasciando inalterati i privilegi”.

Lo sciopero generale, il terzo contro l’attuale governo, prevede una serrata di ben otto ore e varie manifestazioni territoriali, tra cui un corteo a Caserta e un comizio presso piazza Vanvitelli, con l’intervento di Maria Grazia Gabrielli, segretaria nazionale Filcams Cgil, alle ore 11.30. Anche l’amministrazione comunale di Parete ha deciso di aderire politicamente poiché “riteniamo di avere il dovere, come centrosinistra, di dare un supporto istituzionale alla manifestazione”, ha così esordito Raffaele Tessitore, assessore di Sinistra Ecologia e Libertà.

“Si tratta di una manovra iniqua – ha continuato l’assessore – che metterà in seria difficoltà milioni di cittadini, già alle prese con la crisi economica che ha colpito il nostro paese. In essa, non è prevista alcuna seria iniziativa per far pagare di più chi è più ricco e di meno chi ha poche possibilità. In questo modo, tra l’altro, il fenomeno dell’evasione fiscale non potrà altro che aumentare. Saremo quindi a Caserta, martedì 6 settembre, a fianco della Cgil, per difendere i giovani, i precari e le tante fasce disagiate del nostro paese. Informiamo la cittadinanza – ha concluso – che la stessa Cgil ha messo a disposizione un pullman gratis, con partenza alle ore 8 da Piazza del Popolo”. L’amministrazione comunale del comune di Parete quindi invita la propria cittadinanza a partecipare allo sciopero generale.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico