Orta di Atella

Urbanistica e Bilancio, partiti e associazioni a sostegno di Brancaccio

 Angelo BrancaccioORTA DI ATELLA. Si è tenuta giovedì sera, nel Circolo del Centrodestra, in piazza San Salvatore, una riunione indetta dal coordinatore Nicola Villano con all’ordine del giorno la questione urbanistica, tema scottante degli ultimi mesi della vita politico-amministrativa ortese, e il riequilibrio di bilancio.

Presenti l’intero gruppo di maggioranza, i rappresentanti delle associazioni più attive sul territorio, come la Pro Loco guidata da Francesco Tessitore, il Forum delle Associazioni, i presidenti delle commissioni e loro componenti, il Nuovo Psi guidato da Paolo Cerrone e l’Adc guidata da Salvatore Del Prete, l’ex gruppo dirigente dei Popolari Udeur.

“Abbiamo apprezzato la presenza di numerosi giovani e neocittadini ortesi –affermano in una nota gli esponenti delle forze politiche e sociali partecipanti – entusiasmati dal rinnovato spirito con cui questa amministrazione e il sindaco Angelo Brancaccio hanno rilanciato un progetto politico cominciato quattro anni fa, dimostratosi vincente, che continua ad essere il medesimo e il medesimo resterà. Il famoso mix di esperienza dei veterani ed entusiasmo dei giovani che è alla base dei programmi non solo attuali ma soprattutto futuri”.

Intervenuti, oltre al primo cittadino, il consigliere alle Pari Opportunità nonché presidente della società Acquedotti Eleonora Misso, il vicesindaco Giovanni Sorvillo, il presidente Massimo Lavino, l’avvocato Giovanni Migliaccio, il direttore Franco Grassia, il neo capogruppo Raffaele Capasso che ha tanto entusiasmato la platea, l’ex segretario di maggioranza Tanya Brancaccio e due giovani, Vincenzo Moccia e Raffaele Minciguerra, che a nome e per conto dei tanti giovani presenti hanno “riconfermato – continua la nota – la fiducia in un progetto politico in cui ancora credono e in un sindaco che a pieno titolo non sta deludendo le aspettative. E proprio dai più giovani è arrivato il monito ai tanti altri amici e coetanei interessati alla vita del paese non solo in modo effimero, al fine di poter unire forze, idee, progetti e soluzioni al di la di ogni colore politico ,al di la di ogni schieramento e bandiera. Purchè siano mossi da intenti comuni e non personalismi e beghe varie che poco interessano al popolo sovrano”.

I partecipanti hanno programmato una serie di incontri monotematici, mentre il sindaco e l’intera amministrazione si sono resi disponibili, da fine settembre in poi, a rendere ancora più vivo il circolo, incontrando settimanalmente i cittadini. Fissato anche il Consiglio Comunale per il 28 settembre e stilate una serie di iniziative politiche, tra cui un convegno che vuole essere il prosieguo di quello tenutosi a maggio, proprio sulla questione urbanistica, e le linee di indirizzo del nuovo Puc, “al fine di portare ai cittadini, ai quali nessuno ha mai venduto fumo, – spiegano i sostenitori dell’amministrazione – risposte concrete, grazie anche alla professionalità dei tecnici comunali”.

Il sindaco, dopo una dettagliata relazione, si è detto disposto anche ad un’integrazione del programma, dando rilievo, oltre all’aspetto urbanistico, alle richieste dei numerosi giovani “che, – concludono i partecipanti alla riunione – nonostante il periodo di crisi e di disaffezione dai valori partitici di una volta, continuano con la loro presenza a testimoniare la voglia di voler far parte di una squadra dove non è il singolo ma la collettività a raggiungere i risultati prefissati”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico