Orta di Atella

L’opposizione: “Sperperi e illegittimità”

 ORTA DI ATELLA. In poco più di un anno sono state sperperate ingenti somme di denaro pubblico per strategie clientelari tese ad ampliare consensi ed asservimento.

Permane un territorio in completo stato di abbandono sotto il profilo sociale e culturale, compromettendo sempre di più la vivibilità nel nostro paese. Imperterrito, però, il governo cittadino continua a bruciare fior di quattrini in incarichi e consulenze esterne inutili ed illegittime, evitando minuziosamente di coinvolgere personale interno qualificato e competente. 100 incarichi legali (di cui solo quattro assegnati a professionisti ortesi) per una spesa complessiva di circa 400mila euro; 15 incarichi tecnici per una spesa complessiva di circa 150mila euro; 9 consulenze esterne per una spesa complessiva di circa 160mila euro.

Risultano quindi spesi complessivamente oltre 700mila euro che si sarebbero potuti risparmiare evitando l’emarginazione totale di tutte le professionalità interne alla pianta organica del comune. Chiediamo al governo cittadino un atto di responsabilità: dimettetevi.

I consiglieri comunali di opposizione Carlo Cioffi, Domenico Damiano, Salvatore Del Prete, Michele De Micco, Ermanno Guido, Stefano Minichino, Francesco Piccirillo, Giuseppe Roseto

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico