Orta di Atella

I Socialisti: “La città che vogliamo”

 ORTA DI ATELLA. Con l’inizio del nuovo anno scolastico, amara è stata la sorpresa che alcune famiglie ortesi hanno dovuto fronteggiare.

Aldilà delle entusiastiche dichiarazioni dell’assessore al ramo, constatiamo che gli alunni delle classi quinte delle elementari sono costretti a seguire le lezioni nel plesso delle scuole medie per mancanza di aule pronte ad accoglierle. Bisogna sicuramente venire incontro alle esigenze delle famiglie ,ed annullare di fatto i disagi, favorendo un corso scolastico idoneo alle esigenze di una comunita’ fortemente cresciuta negli ultimi anni e di fronte alla quale questa maggioranza si è fatta trovare impreparata. Restiamo in attesa della cittadella scolastica, progetto sicuramente efficace ma ancora oggi opera incompiuta.

Ancora grave risulta essere la gestione viaria sul territorio cittadino. C’e’ bisogno inevitabilmente di un piano traffico, che possa ridurre l’affluenza nelle arterie principali e apportare una riqualificazione del manto stradale nella parte storica, come nella zona di nuova realizzazione. Rimane problema irrisolto la questione della differenziata. L’aumento della Tarsu, come dimostrato dall’ultimo bilancio di previsione, scaturisce non solo da un aumento di costo di gestione provinciale ma anche e soprattutto da un non raggiungimento del 35% di raccolta.

Riteniamo che si debba inoltre iniziare a ragionare seriamente sulla questione urbanistica Ortese. Non si può prescindere da una soluzione politica che preveda un Puc di servizi e di riqualificazione urbana. Pronti a qualsiasi confronto che spinga su questa linea saremo vigili affinchè nessun errore venga compiuto. Preoccupati della questione finanziaria di questo comune, sarà nostra premura, al prossimo consuntivo di bilancio, chiedere chiarificazioni in merito ai vari concorsi che devono inevitabilmente sposarsi con i tagli previsti nel bilancio stesso. Rimarcando la nostra scelta politica di sinistra, scaturita negli anni e portata avanti senza tentennamenti, riteniamo non solo denunciare ma anche, attraverso gli organi istituzionali preposti, discutere la nostra idea di città.

Ribadiamo la nostra posizione politica ed amministrativa da sempre alternativa e contrapposta a questa maggioranza di governo e rivolgendoci alle forze politiche a noi affini chiediamo che si possa concretizzare un progetto politico credibile che porti ad un serio miglioramento della comunità. Saremo con la gente e tra la gente, per portare avanti un idea di città democratica che veda la partecipazione attiva di coloro che vogliono il bene del nostro paese, per scrivere un presente ed un futuro migliore.

La segreteria politica del Psi di Orta di Atella

e il consigliere comunale Espedito Ziello

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico