Italia

Savina Caylyn, i familiari dei marittimi manifestano a Roma

I marinai sequestratiROMA. Il presidente della Camera, Gianfranco Fini, ha ricevuto mercoledì mattina a Montecitorio una delegazione di familiari dei marittimi italiani sequestrati dai pirati somali a bordo della petroliera “Savina Caylyn” l’8 febbraio.

Nell’esprimere la solidarietà della Camera dei deputati in una vicenda così angosciante per le famiglie, Fini ha auspicato che il Governo mantenga alta l’attenzione sul caso e prosegua nell’impegno per il raggiungimento dell’obiettivo della liberazione degli ostaggi nel più breve tempo possibile.

Centinaia di persone erano partite questa mattina da Procida, per raggiungere Roma e manifestare a Piazza Montecitorio per la liberazione dei marittimi sequestrati dai pirati somali a bordo della Savina Caylyn da oltre 7 mesi. Almeno 7 i pullman riempiti dalla delegazione composta da tutti i familiari dei due procidani rapiti, rappresentanti dell’amministrazione comunale tra cui il sindaco di Procida, Vincenzo Capezzuto, e i cittadini del coordinamento ‘Liberi subito’.

A Roma si sono incontrati con le delegazioni provenienti da Gaeta, Trieste e Piano di Sorrento, comuni d’origine degli altri tre italiani rapiti a bordo del cargo. In programma anche un incontro con i sottosegretari agli Esteri Alfredo Mantica e Vincenzo Scotti.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico