Italia

Sarah, Misseri prosciolto dall’accusa di omicidio

Michele MisseriAVETRANA. Prosciolto dall’accusa di omicidio Michele Misseri, lo zio di Sarah Scazzi, la quindicenne trovata morta nelle campagne di Avetrana lo scorso 26 agosto.

La richiesta di proscioglimento era stata avanzata dai pm Pietro Argentino e Mariano Buccoliero che ritenevano non più valida l’accusa di omicidio a carico di Misseri. Il gip del tribunale di Taranti, Martino Rosati, dunque, ha accolto la richiesta della Procura di Taranto. Del delitto, nonché di sequestro di persona, sono accusate la moglie e la figlia di Michele, Cosima Serrano e Sabrina Misseri, mentre Michele, insieme alle due donne, a un fratello e ad un nipote, è accusato della soppressione del cadavere di Sarah.

“I dubbi che fosse davvero lui l’assassino – ha spiegato Rosati – li ho avuti sin dal momento in cui l’ho interrogato nell’udienza di convalida del fermo. E i dubbi che ho avuto io li hanno avuti, penso, tutti coloro che erano presenti”.

Intanto, c’è attesa sulla decisione della Cassazione riguardo al trasferimento del processo, richiesta avanzata dai legali di Sabrina il 29 agosto scorso durante l’udienza preliminare per incompatibilità ambientale.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico