Italia

Neonata trovata semicarbonizzata nel Ferrarese

 FERRARA. Il corpicino senza vita una neonata, probabilmente nata uno o due giorni prima, è stato trovato mercoledì sera ai lati di una strada di Poggio Renatico, cittadina del Ferrarese, nascosto da rami e foglie secche.

L’ha notato un uomo che stava passeggiando con il cane lungo l’argine del fiume Reno. Il cadavere era avvolto in un asciugamano cui, a quanto pare, era stato dato fuoco. Il corpo è rimasto comunque integro. Si tratta di una bambina di carnagione chiara e dal peso di circa quattro chili. Benché le ustioni siano vaste e abbiano annerito la pelle, il corpo è integro, senza amputazioni o deformazioni significative.

Al corpo era ancora attaccata la placenta, elemento che fa ipotizzare un parto recentissimo. La neonata è stata portata all’ospedale Sant’Anna di Ferrara dove sarà sottoposta ad un’autopsia, per capire, innanzitutto, se sia nata viva o morta. Intanto, proseguono le ricerche in tutti gli ospedali e le cliniche dell’Emilia-Romagna e del Veneto, in cui la madre della piccola potrebbe essersi rivolta dopo l’aborto o il parto.

Gli inquirenti hanno anche lanciato un appello affinché chi sappia o abbia visto qualcosa si rivolga ai carabinieri. Le indagini dei carabinieri di Poggio Renatico e di Cento sono coordinate dal pm Barbara Cavallo.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico