Italia

Escort, gli atti su Tarantini arrivano a Bari

Gianpaolo TarantiniBARI. Clima teso negli uffici della procura di Bari dove sono arrivati nella mattinata di venerdì gli atti dell’inchiesta sui soldi cheGianpaolo Tarantiniha ricevuto dal premierSilvio Berlusconi,tramite il faccendiere Valter Lavitola.

Il fascicolo è ora all’esame del procuratore aggiunto,Pasquale Drago. Il faldone è arrivato alla procura barese su decisione del tribunale del Riesame. A Bari, intanto, sale la tensione e sono stati allontanati dalle forze dell’ordine tutti i giornalisti presenti negli uffici della procura, in attesa che venga formalizzata l’accusa nei confronti di Berlusconi di induzione al silenzio e alla falsa testimonianza dell’imprenditore.

Sarà il procuratore generale presso la Corte d’appello di Bari,Antonio Pizzi, a stabilire a chi dovrà essere assegnato il fascicolo sul caso Tarantini giunto a Bari da Roma. Incalzato dai giornalisti, Pizzi ha risposto con una serie di “no comment” alle domande dei cronisti che gli chiedevano informazioni a proposito dell’indagine su Tarantini. “Qualsiasi cosa dicessi potrebbe essere strumentalizzata”, ha detto.

Il Pg ha ricordato ai giornalisti il particolare momento in cui si trova la procura pugliese e ha confermato di essere chiamato a pronunciarsi sulla astensione del procuratore di Bari solo sulla base della dichiarazione di astensione inviatagli da Laudati, e non sulla base degli atti, che non saranno trasmessi alla procura generale.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico