Castel Volturno - Cancello ed Arnone

Strage degli immigrati: un dovere ricordare

 CASTEL VOLTURNO. Per non dimenticare e per non lasciare che il presidio di legalità perda di forza, domenica 18 settembre, alle ore 17, Libera Coordinamento di Caserta e il Comitato don Peppe Diana, …

… insieme al Forum antirazzista, saranno presenti alla commemorazione delle vittime innocenti della strage di Castel Volturno, avvenuta nel 2008, aderendo all’appello di padre Antonio Bonato della missione dei Padri Comboniani. All’iniziativa, che si terrà al km 43 della Domiziana, nei pressi della Sartoria “Ob ob Exotic Fashions”, dove è avvenuto l’eccidio, sarà presente padre Alex Zanotelli e rappresentanti delle organizzazioni sindacali e dell’antirazzismo campano.

“Dobbiamo avere- afferma Valerio Taglione, coordinatore provinciale di Libera Caserta e del Comitato don Diana – la capacità e anche la costanza di non lasciare spazi vuoti o incertezze sociali. Fare memoria di immigrati innocenti è un compito dal quale nessuno può esimersi. Per troppo tempo abbiamo lasciato che la camorra spadroneggiasse nei nostri territori, ora non possiamo più farlo”.

“Non possiamo – insiste Taglione – essere indifferenti dopo l’uccisione di tanti innocenti e dopo che ragazzi migranti, arrivati in Italia in cerca di un futuro migliore, siano capitati sotto la furia colpevole di delinquenti camorristi. La nostra presenza a Castel Volturno vuole essere un ennesimo grido di condanna e nel contempo di speranza. Queste terre devono riuscire a liberarsi dalla camorra e dai mali che essa ha causato. Queste terre devono diventare Terre di bellezza e di legalità: Terre di don Peppe Diana”. Il cambiamento è possibile ma c’è bisogno dell’aiuto di tutti: cittadini, giornalisti, sindacalisti, volontari, professionisti, politici e religiosi.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico