Caserta

Lo Uttaro, Della Cioppa: “La Regione chiarisca”

Giancarlo Della Cioppa CASERTA. Si è svolta mercoledì 21 settembre la conferenza dei capigruppo, convocata dal presidente del Consiglio Provinciale Giancarlo Della Cioppa con all’ordine del giorno la questione ambientale nata dall’autorizzazione regionale, avente durata decennale, di istituire un nuovo sito di stoccaggio in località Lo Uttaro.

Presente alla Conferenza, su richiesta dei Capigruppo l’assessore all’ambiente rifiuti Maria Laura Mastellone accompagnata dal dirigente al Settore Paolo Madonna. L’Assessore ha argomentato sulla questione che in sintesi si pone in questi termini: in località Lo Uttaro esistono diversi siti industriali, uno di questi è stato rilevato da un privato che ha deciso di aprire quello che per legge viene definito “sito di stoccaggio temporaneo” con autorizzazione regionale.

La stessa Regione aveva, però, precedentemente, su analisi delle acque condotte dalla Provincia, rilevato che la zona è inquinata da arsenico, destinando fondi per la bonifica dell’intera area. La contraddizione è presto detta e i Capigruppo l’hanno esposta all’unanimità e a chiare lettere: Come può la Regione finanziare la bonifica di un’area, stanziando anche i relativi fondi e nello stesso tempo autorizzare un privato a realizzarvi un sito di stoccaggio? Convenendo sulla necessità che la Provincia di Caserta debba esprimere una posizione netta, i Capigruppo all’unanimità hanno deciso di redigere un documento che porti, attraverso il coinvolgimento di Regione, Arpac, Asl e Comune di Caserta, alla risoluzione del problema, impedendo che su quell’area, già martoriata, nasca un nuovo impianto che, tra l’altro, ostacolerebbe di fatto la bonifica.

A spiegarci la decisione della Conferenza è proprio Della Cioppa: “Sono soddisfatto del lavoro svolto dalla conferenza dei Capigruppo con l’apporto della Commissione Consiliare Ambiente in quanto si è deciso unanimemente di stilare un documento che porti in tempi brevi all’istituzione di un tavolo tecnico a cui parteciperanno la Regione Campania, il Comune di Caserta, l’Asl, l’Arpac e chiaramente la Provincia di Caserta. Ho registrato anche con piacere la volontà dell’Assessore Mastellone di perseguire una strada che scacci gli inevitabili dubbi inerenti la contraddittorietà tra l’istituzione del sito di trasferenza e le caratteristiche del sito stesso. La Regione ci deve chiarire se Lo Uttaro è un sito che va bonificato o su cui deve nascere un altro insediamento di trattamento dei rifiuti. Ritengo che sia arrivato il momento che la Provincia di Caserta faccia prevalere gli interressi territoriali a quelli di una logica Napoli-centrica”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico