Caserta

“Bilancio illegittimo”, Pd e Caserta Viva scrivono al Prefetto

Partito Democratico CASERTA. I gruppi consiliari del Partito Democratico e Caserta Viva, dando seguito alla presa di posizione già chiaramente espressa in Consiglio comunale, …

… hanno inviato al Prefetto gli atti relativi al bilancio di previsione approvato dalla maggioranza nel corso della seduta del 20 luglio scorso chiedendo che venga “ripristinata la legalità violata”. Alla comunicazione sono allegati sia gli atti depositati nei termini prescritti e ufficialmente ricevuti dai consiglieri, sia gli atti contabili effettivamente approvati dalla maggioranza “in assoluta mancanza dei dovuti provvedimenti integrativi e modificativi debitamente motivati e sottoscritti dai legittimi proponenti”.

All’attenzione del Prefetto, dunque, gli atti relativi all’approvazione del bilancio di previsione, della Relazione previsionale e programmatica e del bilancio pluriennale 2011-2013. Quanto necessario per rilevare, sostengono i gruppi d’opposizione, “in maniera incontrovertibile la prova della illegittimità di tutti gli atti presupposti e conseguenziali con particolare riferimento alla violazione perpetrata dello ius ad officium dei singoli consiglieri comunali. Questi ultimi infatti – spiega la comunicazione – non sono stati messi in condizione di prendere puntuale visione e cognizione di tutti gli atti modificativi ed integrativi dei provvedimenti depositati e posti all’approvazione dell’assemblea, di guisa che la loro funzione è risultata inequivocabilmente svuotata ed impedita da tale illegittimo comportamento dell’organo esecutivo e burocratico. “Si confida – conclude la nota – nella tempestiva valutazione di quanto innanzi denunciato al fine di ripristinare la legalità violata”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico