Capua - Grazzanise - Vitulazio - Camigliano - Pastorano - S.Maria la Fossa

Da Capua a Malta per uno stage formativo di due settimane

 CAPUA. Grande successo ed entusiasmo ha riscosso il corso di formazione all’estero che ha coinvolto quindici alunni del triennio dell’Itc “Federico II” di Capua che hanno trascorso due settimane, dal 25 luglio all’8 agosto, a Malta per uno stage formativo.

L’iniziativa rientra nell’ambito del progetto pon “In English” promosso dall’istituto ad indirizzo turistico e finanziato dalla Comunità Europea. Lo stage improntato alla formazione nell’ambito del turismo e dei suoi settori è stato guidato dal dirigente scolastico prof. Angelo Barbato e dalle tutor interne, le professoresse di lingua inglese, Angelica Macrì e Teresa Tennerello. “La scelta di Malta, perla del Mediterraneo, come paese di lingua inglese, si è rivelata ottima per diversi motivi – ha affermato il dirigente Barbatoprimo tra tutti, la grossa vocazione turistica del paese che vede ben il 70% della propria economia basata proprio su questo settore”. Il capo d’istituto insieme alle tutor ha avuto l’opportunità di osservare gli studenti impegnati in attività pratiche e molto coinvolgenti.

“I tirocinanti si sono sentiti motivati e fiduciosi delle loro capacità e delle loro conoscenze anche grazie al lavoro svolto dal tutor aziendale Mr Lorenzo Leonardi, rappresentante della International House di Malta con la quale – spiega la tutor Macrì – il nostro istituto ha concordato l’attività alla base del progetto formativo di ogni corsista”.

I ragazzi sono stati ospitati nella struttura Paradise Bay Resort Hotel di Cirkewwa dove hanno potuto visitare i vari reparti che la compongono: housekeeping, restaurant, pool bar, reception e kitchen, cogliendone l’organizzazione e il funzionamento e prendendo parte poi ad esercitazioni nelle quali hanno potuto mettere in pratica quanto acquisito. “Il progetto – chiarisce la professoressa Tennerello – è stato articolato in modo da  mostrare ai tirocinanti i vari settori dell’industria del turismo del paese straniero. E’ stato mostrato loro l’organizzazione dell’Ente del Turismo di Malta (Malta Tourism Authority) e in particolare la gestione delle spiagge locali che espongono la Blue Flag. Una guida turistica ha evidenziato i punti salienti del proprio lavoro, facendo esercitare i corsisti in vari momenti pratici durante i quali hanno dovuto dimostrare le proprie capacità di parlare in pubblico, guidare un gruppo, nonché organizzare attività di tempo libero per i turisti”.

“I tirocinanti – prosegue la professoressa Macrì – hanno avuto anche l’opportunità di visitare due aziende di servizi collegate al mondo del turismo: un centro di preparazione e di gestione di “diving”, immersione subacquea, attività molto praticata nell’isola, e gli uffici di una compagnia aerea: la Tunisair, compagnia aerea tunisina a Malta. In entrambi i casi i corsisti hanno intervistato il personale acquisendo informazioni sul funzionamento e sulla gestione delle aziende di appartenenza” .

“Inoltre – sottolineano con orgoglio le due professoresse – la permanenza e l’attività di stage nel paese straniero hanno permesso agli stessi studenti di verificare il loro livello di conoscenza della lingua inglese e di migliorarne le competenze”.

“Alla fine del corso – fa sapere il preside Barbato – i tirocinanti hanno messo in pratica quanto acquisito promuovendo località e siti d’interesse turistico-culturale di Malta di cui avevano diretta conoscenza. I momenti salienti dello stage sono stati, infatti, raccolti in un video che testimonia l’impegno con il quale sono stati affrontati. Tutti gli alunni hanno considerato questa esperienza bellissima e coinvolgente e – conclude il capo d’istituto – ritengo che lo stage abbia una ricaduta sicuramente positiva sulla loro formazione”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico