Campania

Tangenti per conto dei Casalesi: arrestato cugino del boss Martino

 Martino MezzeroCASERTA. Deve espiare una condanna a cinque anni di reclusione per estorsione aggravata dall’aver agevolato il clan dei Casalesi.

Martino Mezzero, 55 anni, di Grazzanise, è stato arrestato a Sant’Angelo in Formis, frazione di Capua, dagli agenti della squadra mobile di Caserta. L’arrestato – cugino del boss Antonio Martino, referente del clan Schiavone nell’area di Grazzanise, detenuto e condannato all’ergastolo per associazione mafiosa, omicidio, estorsione e altri reati associativi – è ritenuto il “collettore” delle tangenti raccolte per conto del clan camorrista nella zona di Grazzanise e per questo è stato condannato in via definitiva a otto anni di reclusione, pena ridotta di tre anni grazie alla concessione del beneficio dell’indulto.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Lampedusa, migrante morto dopo naufragio: arrestati due scafisti - https://t.co/cg0PIYEd6c

Marano, sequestrata villa a prestanome del clan Polverino - https://t.co/2QEKgPchcq

Campania, pressioni su nomina Asl: condannato Paolo Romano, ex presidente Consiglio Regionale - https://t.co/eMMMsoYqCs

Castel Volturno, approvati finanziamenti per riqualificazione strade comunali - https://t.co/31xb3QbseP

Condividi con un amico