Aversa

Stage all’Estero per i ragazzi dell’Alberghiero

Preziosa DianaAVERSA. Stage linguistici, ma anche esperienza concreta presso alberghi, ristoranti e bar tra Londra, Parigi e Barcellona.

Saranno poco meno di cento gli studenti delle ultime due classi dell’istituto alberghiero “Rainulfo Drengot” di Aversa che parteciperanno ad una intensa attività di formazione all’estero. Attività che inizierà il prossimo 2 ottobre per concludersi il 5 novembre con due diversi indirizzi.

Nell’ambito delle “Misure C1 e C5 del Pon 2007/2013”, che perseguono la finalità di innalzare le competenze dei giovani per il raggiungimento degli obiettivi strategici di Lisbona 2020, con un primo segmento, 45 ragazzi, selezionati sulla base di criteri prestabiliti tra i quali ha avuto priorità il merito scolastico, delle classi quarte e quinte dell’istituto diretto dalla professoressa Preziosa Diana, potenzieranno le lingue straniere con la conseguente acquisizione di certificazioni linguistiche spendibili in ambito comunitario. Altri 45 giovanissimi saranno avviati alla formazione aziendale attraverso stage professionali presso aziende di settore (nel nostro caso alberghiere e ristorative) con il rilascio di certificazione Europass, spendibile sempre in ambito comunitario.

Per quanto riguarda le lingue, la dirigente del “Drengot” evidenzia che: “La nostra scuola è stata autorizzata a realizzare due stage linguistici da 60 ore e da 80 ore (corrispondenti a 3 e 4 settimane di permanenza all’estero) a Londra e uno stage linguistico da 60 ore a Parigi. In relazione alla formazione concreta, sono ai nastri di partenza stage aziendali da 160 ore ciascuno (della durata di 4 settimane) che l’istituto ha destinato in locali di Londra e Barcellona. Anche qui, destinatari sono 45 alunni, diplomati nell’anno 2010/2011 , selezionati sempre in base ad una graduatoria di merito. “Ad essi – ha dichiarato la dirigente Diana – viene data l’opportunità di arricchire le proprie conoscenze di settore (cucina , sala/bar e ricevimento) attraverso la sperimentazione delle proprie competenze in ambienti culturali diversi e di ampliare anche la conoscenza della lingua parlata straniera”.

Referente del progetto la professoressa Giovanna Campaniello, la docente a supporto dei tutor scolastici la professoressa Annalisa Marinelli. Oltre alla formazione tutti i percorsi prevedono la “Lettura del territorio” intesa quale conoscenza dei contesti culturali, storici, architettonici, sociali, attraverso la realizzazione di escursioni, visite guidate, uscite fuori porta con lo scopo di realizzare anche attività culturali e ricreative utili a favorire la crescita delle conoscenze personali.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico