Aversa

Refezione scolastica, scontro legale tra due ditte

 AVERSA. L’unico dato certo è che lunedì 3 ottobre partirà il servizio di refezione scolastica. Quale sarà la ditta a effettuare il servizio, questo non è ancora dato saperlo perché la disputa legale tra la Palmi e la Geam sta per trasferirsi sui banchetti di scuola.

La Palmi si è rivolta alla Prefettura di Caserta in seguito all’affidamento provvisorio del servizio di refezione alla Geam. Ma, partiamo dall’inizio. Nei mesi scorsi, infatti, è stata bandita una nuova gara d’appalto per la refezione scolastica cui hanno partecipato le ditte Palmi e la Geam (quest’ultima si è occupata della refezione scolastica fino allo scorso maggio).

Per la mancanza di un requisito, però, la ditta Palmi è stata esclusa ma, presentando ricorso al Tar Campania, ha ottenuto la sospensiva. Intanto, la ditta è risultata vincitrice della gara, ma a questo punto la seconda in classifica, la Geam, si è rivolta al Tar per chiedere la non ammissione della Palmi alla gara d’appalto.

Il Comune di Aversa, data l’urgenza del servizio, ha deciso di prorogare il vecchio contratto della Geam per tutto il mese di ottobre per consentire il regolare avvio del servizio di refezione scolastica. Ed in seguito a ciò che la Palmi si è appellata al Prefetto di Caserta per chiedere la firma del contratto benché in attesa del giudizio del Tar Campania in programma il prossimo 26 settembre.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico