Aversa

Pdl, la telenovela continua: “Chi ha deciso per Galluccio e Andreozzi?&quot

 AVERSA. “Ma chi ha deciso che gli eventuali assessori che andranno a sostituire Giampaolo Dello Vicario e Gino Della Valle debbano essere Michele Galluccio e Nicola Andreozzi?”.

Dalle fila dei “ciaramelliani” si leva l’ennesima domanda e, ancora una volta, l’impressione che si ha dall’esterno è di un partito, quello del Popolo della Libertà aversano, che va avanti oramai senza un nocchiero, senza una guida. I vertici cittadini e provinciali sembrano avere scelto la strada della briglia sciolta, forse anche in maniera ragionata con motivazioni che non è dato conoscere. Fatto sta che nel Pdl si va, oramai, a ruota libera. Circostanza motivata e aggravata dal fatto che a breve ci sarà da decidere anche il possibile successore del sindaco Ciaramella che non potrà ricandidarsi perché già al suo secondo mandato consecutivo.

Tornando al “mal di pancia” dei consiglieri delle oramai ridotte falangi ciaramelliane nel partito di maggioranza relativa, si afferma: “Non si ravvisa il criterio secondo il quale debbano essere proprio questi due colleghi consiglieri ad entrare in giunta”.E subito dopo ne illustrano anche i motivi: “Non si farebbe altro che frantumare tutti gli equilibri interni. Prendiamo Andreozzi, per esempio, nel suo caso, a parte l’assenza assoluta da qualsiasi attività, si andrebbe a premiare proprio chi si è fatto promotore e/o mezzo per la raccolta di firme per mandare a casa il nostro sindaco alla vigilia della seduta di consiglio comunale chiamato ad approvare il bilancio. Stesso discorso per Galluccio che il giorno del consiglio di cui prima ha tentato il colpo gobbo insieme ad altri amici per non far approvare lo strumento contabile”.

Insomma, da quello che appare al di fuori, la situazione sembra essere irrimediabilmente compromessa, almeno che non ci sia un autorevole intervento esterno. Un “deus ex machina” che dovrebbe risolvere il rebus. Un miracolo, insomma, ma non crediamo che le divinità prestino molta attenzione alle miserrime vicende del Pdl aversano.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico