Aversa

Pdl, i “dissidenti” prendono le distanze da Della Valle?

Tonino De MicheleAVERSA.Gino Della Valle? Combatte una battaglia personale che poco a che a vedere con la politica. Vuole, inoltre, lasciare il Pdl. Noi non siamo di questa idea”.

Questo sarebbe il pensiero di parte del gruppo dei “dissidenti” del Pdl, ovverodei consiglieri Michele Galluccio, Tonino De Michele (nella foto) e Carlo Amoroso, decisi a non lasciare il partito di appartenenza.Da quanto è dato sapere, tra martedì e mercoledì il sindaco Mimmo Ciaramella potrebbe anche fare i nomi dei due consiglieri comunali pidiellini che andranno a sostituire i “cacciati” da Ciaramella: Della Valle e Giampaolo Dello Vicario.

La notizia non è ufficiale, ma sembra che si sia tenuta una riunione dove addirittura lo stesso Dello Vicario avrebbe preso le distanze dai comportamenti del suo ex collega di giunta. Insomma, in prima persona sarebbero soprattutto De Michele, Amoroso e Galluccio pronti a rientrare nei ranghi “perché se uno condivide gli ideali del proprio partito non lo abbandona e, sebbene come minoranza interna, continua a militarvi e a combattere per quello in cui crede. Per questo non possiamo che rimetterci alla volontà del partito”.

Intanto, da parte sua, Dello Vicario, che, di fatto, rappresenta il motivo vero e concreto di questa ennesima lotta interna, avendo intenzione di essere il candidato a sindaco per il centrodestra in vista dell’appuntamento elettorale della primavera prossima, mette in pratica un passo concreto verso la propria candidatura. Su Facebook, infatti, è comparso un profilo “Sosteniamo Giampaolo Dello Vicario Sindaco di Aversa”. Un episodio che rende più reali e concrete le voci che volevano l’ex esponente di Alleanza Nazionale pronto a mettersi a capo di una lista “Aversa più”, ispirata dal consigliere regionale Angelo Polverino, così come era stato per Caserta in occasione delle ultime amministrative nella città capoluogo. La lista, però, potrebbe chiamarsi “Aversa Protagonista”, così come si intitola un altro profilo su Facebook, sempre ispirato da Dello Vicario.

Insomma, la sensazione è che Galluccio, Amoroso, Scalzone e De Michele rientrino a tutti gli effetti nel Popolo della Libertà, mentre Della Valle ne esca definitivamente e Dello Vicario stia alla finestra, non senza attrezzarsi per candidarsi in proprio a sindaco di Aversa se non sarà scelto dalla coalizione di centrodestra.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico