Aversa

I dissidenti avvertono Ciaramella: “Noi siamo la maggioranza nel Pdl”

Tonino De MicheleAVERSA. “Siamo stanchi e, soprattutto, stufi di essere presi in giro dal sindaco. In questa vicenda, che ormai somiglia sempre più ad una farsa di second’ordine, le vittime siamo noi e non Ciaramella, tenuto conto che continua a disattendere quanto si decide nelle riunioni”.

Dagli esponenti del gruppo dei “dissidenti”, (i cinque consiglieri comunali del Popolo della Libertà, ossia il capogruppo consiliare Tonino De Michele e i consiglieri comunali Nicola Andreozzi, Carlo Amoroso, Emilio Scalzone e Michele Galluccio) continuano a piovere critiche sul comportamento del primo cittadino, anche se in politichese e senza l’acredine che traspare da altri esponenti della stessa sponda, uno tra tutti l’ex assessore Gino Della Valle che non fa nulla per nascondere il palpabile astio che nutre nei confronti del primo cittadino.

E sono state proprio queste uscite dell’ex alleanzino a far deteriorare definitivamente il rapporto di fiducia tra i due. “Quello che non è chiaro a tutti e in particolare al sindaco Ciaramella – si afferma nel gruppo dei cinque consiglieri pidiellini – è che noi non siamo un manipolo di dissidenti, ma rappresentiamo la maggioranza del Pdl, senza avere uno straccio di rappresentanza o delega in giunta né, tanto meno, come consiglieri delegati”. “Insomma, – riprendono gli interessati – il partito non può fare finta di niente anche perché a livello istituzionale il partito ad Aversa siamo noi. Ed ecco perché il coordinatore cittadino non può continuare a far finta che il problema non c’è”.

Alla fine un ultimo avvertimento: “La consiliatura non è finita. Ci sono tantissimi appuntamenti come gli equilibri di bilancio o l’approvazione del consuntivo 2010 che libererà l’avanzo di bilancio”. Della serie: comunque Ciaramella sappia che possiamo mandarlo a casa quando vogliamo.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico