Aversa

I consiglieri del Pdl: “Della Valle alle politiche sociali, Lanzetta alla pm”

Gino Della Valle AVERSA. Mentre si attende ancora cosa deciderà di “fare da grande” Gianpaolo Dello Vicario, che, a quanto pare, potrebbe decidere di non far rientro nell’esecutivo per dedicarsi alla lista “Aversa Più” ispirata dal guru ex Alleanza Nazionale il consigliere regionale Angelo Polverino, sulla scia dell’analoga esperienza casertana, …

…i cinque consiglieri dissidenti scrivono ai coordinatori provinciale e cittadino del Popolo della Libertà, il senatore Pasquale Giuliano e il vicepresidente dell’amministrazione provinciale Nicola Golia. Nella nota il capogruppo consiliare pidiellino Tonino De Michele e i consiglieri comunali Michele Galluccio, Carlo Amoroso, Nicola Andreozzi ed Emilio Scalzone chiedono ai due massimi rappresentanti del proprio partito di far conferire dal sindaco Mimmo Ciaramella a Gino Della Valle la delega alle politiche sociali detenuta attualmente dal vicecoordinatore pidiellino Vincenzo Lanzetta. A quest’ultimo, ovviamente, andrebbe la delega alla polizia municipale che il primo cittadino ha dichiarato di non poter più affidare all’ex alleanzino Della Valle per gli oramai noti dissidi con il dirigente del settore.

“Abbiamo fatto questa scelta – ha dichiarato Galluccio – non per un particolare motivo, ma solo per non toccare sia le deleghe degli assessori delle altre forze politiche sia di quelli del Popolo della Libertà che sono stati candidati in occasione delle ultime elezioni amministrative. Insomma, Lanzetta è l’unico assessore tecnico e per questo la sua delega potrebbe essere scambiata con quelle di Della Valle”.

A questo punto si attende la risposta del sindaco Ciaramella che dovrebbe essere positiva. La sensazione, però, è che questa risposta giungerà solo dopo l’approvazione del bilancio programmatico per il 2011 prevista per il prossimo 7 settembre. Chi conosce Ciaramella, infatti, sa che non vuole assolutamente far passare il rientro in giunta dei due assessori Della Valle e Dello Vicario come una contropartita all’approvazione dello strumento contabile. Solo dopo questo, infatti, il primo cittadino procederà alla reintegrazione dei due assessori.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico