Aversa

Elezioni, si torna ai movimenti “carbonari”

 AVERSA. La crisi che innegabilmente esiste tra i componenti dell’amministrazione municipale, consiglieri od assessori che siano, sembra spingere l’acceleratore di quanti intendono proporsi come il nuovo, …

…il cambiamento, la panacea per i cittadini aversani che, lamentando disservizi in ogni settore della pubblica amministrazione, sperano di poter fare un salto di qualità quando andranno alle urne. Su questo scenario nasce e si presenta in maniera sui generis un nuovo soggetto politico che si definisce “Alleanza per Aversa”. Ufficializzandosi nel più completo anonimato attraverso un’intervista concessa ad un periodico locale da un anonimo rappresentante, il “nuovo” soggetto politico viene definito “non un partito, ma un movimento fatto da cittadini che hanno a cuore le sorti della città, costituito da persone stanche di restare alla finestra ed attendere che qualcosa cambi”.

Quanto ai programmi si parla di “fare cose concrete e non semplici proclami”, sottolineando di essere “né di destra, né di sinistra”. Circa le future alleanze, in vista della tornata elettorale, l’anonimo intervistato afferma che “una volta che i vari schieramenti avranno pubblicato i rispettivi programmi si valuterà, adesso è assolutamente prematuro”.

Sembra di leggere quanto scrivemmo solo pochissimi giorni fa presentando “Noi Aversani”, un altro movimento civico. Unica differenza è che mentre i rappresentanti di “Noi Aversani” ci hanno messo la faccia, indicando nomi e cognomi, offrendo così la possibilità ai cittadini elettori di fare delle valutazioni, “Alleanza per Aversa” nasconde nomi e facce, rimandando ad uno specifico sito web per ottenere maggiori chiarimenti. Cosa che abbiamo fatto senza poter andare più in la di quanto dichiarato dall’anonimo rappresentante del movimento. Cosicché più che una nuova proposta, quella di “Alleanza per Aversa” sembra un ritorno all’epoca delle sette segrete e dei complotti dei carbonari.

Se di movimento civico si tratta non è meglio mostrare i muscoli in una conferenza stampa, magari presentando tutti gli aderenti al movimento? Se fosse andata così, forse, questo “nuovo” soggetto politico, insieme alla curiosità, avrebbe fatto anche proseliti.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico