Sparanise - Pignataro Maggiore - Francolise - Calvi Risorta

Cuccaro: “Abbiamo dato un nuovo volto a Pignataro”

Raimondo CuccaroPIGNATARO. “Nell’augurare ai tutti i pignataresi una serena e ritemprante pausa estiva, vogliamo sottolineare i successi già maturati in questi primi mesi di amministrazione, grazie alla grande passione e al lavoro serio di tutti i nuovi amministratori della maggioranza che mi onoro di rappresentare”.

Lo afferma il sindaco di Pignataro Maggiore, Raimondo Cuccaro. “Le strade e i luoghi pubblici di maggiore affluenza – spiega il primo cittadino – sono tornati finalmente vivi e fruibili grazie all’allestimento di spettacoli ed eventi di grande attrazione. Abbiamo sposato la filosofia dell’intrattenimento come diritto per tutti, dotando ogni quartiere di un cartellone di appuntamenti per dare la possibilità di godersi la città anche alle persone che non possono raggiungere agevolmente il centro urbano. Le persone anziane e i bambini hanno trovato serate di divertimento e spettacoli direttamente nelle piazzette dei loro quartieri. La città, in questo modo, è rinata e sembra avviarsi a una piena riqualificazione di tutte le aree residenziali. Per questo mese e per la prima decade di settembre, sono previsti spettacoli di altissimo livello che spaziano dalla musica al folclore, passando per lo sport e l’intrattenimento più raffinato. Abbiamo, grazie alla piena sinergia con il Comando Polizia Municipale, rimodulato turni e presenze dei Vigili, tenendo sotto sicuro controllo aree che prima erano letteralmente orfane di ogni presidio. Adesso i Caschi Bianchi di Pignataro hanno turni razionali che consentono a tutti i pignataresi di potersi godere gli spazi pubblici, protetti dall’eccellente lavoro della Polizia cittadina”.

“La piazza – continua Cuccaro – è tornata ad essere degna di questo nome: abbiamo rimesso a posto i marmi, gli scalini e le strutture lasciate a marcire negli anni passati. Con pochissimi euro abbiamo restaurato i gradini in marmo che prima erano fonte di pericoli gravissimi per chiunque vi transitasse. Con un’azione che da anni non veniva svolta, abbiamo ripulito da erbacce e ciuffi di sterpaglia l’intera città e, cosa che è parsa quasi miracolosa per i cittadini ormai disabituati alla pulizia urbana, abbiamo disinfettato in maniera efficace e sicura tutte le aree. Servizi, questi, che prima non venivano svolti, ma erano pagati comunque dai pignataresi. Abbiamo migliorato la differenziata, abbassando al contempo i costi della Tarsu del 15%, eliminando i rifiuti ingombranti che giacevano da mesi in alcuni punti del centro storico, e, anche in questo caso, non abbiamo nemmeno sfiorato le tasche dei cittadini. Il cimitero è tornato ad essere decoroso e civile, grazie a un’azione di lavoro e cura mirata e costante. I viali del Camposanto e le strutture che erano state lasciate in condizioni vergognose, sono tornati ad essere luoghi di rispetto e degne di ospitare il Pio Culto dei nostri Cari”.

Sui beni confiscati: “Abbiamo avviato la riconversione vera dei beni della camorra, trasferendo all’interno di una palazzina confiscata al clan Ligato il comando della Polizia Municipale, l’aula Consiliare (da anni tristemente improvvisata in un refettorio scolastico) e una sala per le conferenze, aperta a tutta la città. Stiamo lavorando alla riconversione di villa Ligato in via del Conte, abbiamo conferito un pacchetto di beni alle cooperative afferenti al cartello Libera di Don Ciotti e, alla fine di settembre, inizieremo a parlare con i cittadini e con i tecnici del nuovo Piano Urbanistico Comunale, fermo ormai dal 1983”.

E ancora: “Abbiamo coronato il sogno di restituire il centro storico ai bambini della nostra città che, ormai da due mesi, diventano padroni nel fine settimana di tutta la piazza, grazie alla collaborazione con i commercianti della zona che allestiscono gradevolissime serate per i più piccoli. A noi è toccato il compito gradito di rimettere in sicurezza il centro, rendendolo degno posto per ospitare i giochi dei nostri amati bambini. A settembre terremo una conferenza stampa, nella quale faremo il punto sulle cose fatte e sui traguardi da raggiungere nell’anno 2011-2012”.

Cuccaro conclude: “Colgo l’occasione per sollecitare tutte le associazioni, i partiti e le organizzazioni politiche a mandare presso il mio ufficio al Comune i loro riferimenti e gli indirizzi. Sarà mia cura contattarli ogni volta. Abbiamo intenzione di avviare il dialogo con tutti, soprattutto con i nostri avversari politici perché solo con il dialogo possiamo costruire una città che badi agli interessi dei cittadini e non degli amministratori. A settembre, infatti, inviteremo proprio tutti a una conferenza stampa che consenta a ogni cittadino di dire la propria sullo stato attuale di Pignataro Maggiore”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico