Santa Maria C. V. - San Tammaro

Conservatorio, Di Muro e Scirocco: “Serve l’autonomia”

Antonio SciroccoSANTA MARIA CV. “Per il conservatorio a Santa Maria Capua Vetere è necessaria l’autonomia subito e il ministero della Pubblica istruzione dovrà farsi carico, com’è giusto che sia, delle spese per il personale”.

E’ quanto afferma il vicesindaco Antonio Scirocco, che annuncia un intervento dell’amministrazione – guidata dal sindaco Biagio Di Muro – presso il dicastero di viale Trastevere affinché l’istituzione musicale sammaritana possa essere potenziata, divenendo “sede distaccata” del conservatorio di San Pietro a Majella di Napoli. La presenza della scuola musicale in città – avviata un anno fa – si deve a una convenzione con l’istituto partenopeo, accordo che prevede che le spese del personale (maestri e amministrativi) siano tutte a carico del Comune di Santa Maria Capua Vetere, sulla base di una rendicontazione da parte del conservatorio stesso.

“Le casse cittadine – afferma Scirocco – devono far fronte ai pesanti tagli delle risorse voluti dal governo nazionale, che ha chiuso i rubinetti per gli enti locali. Una strada per scongiurare il rischio di perdere questa opportunità è sicuramente l’autonomia dell’istituzione musicale sammaritana, sempre nell’ambito del conservatorio San Pietro a Majella. E, per questo motivo, l’amministrazione guidata dal sindaco Di Muro s’impegna ad aprire un tavolo di confronto con i massimi livelli istituzionali al fine di ottenere il riconoscimento per l’istituzione musicale, così come del resto era stato prospettato dallo stesso ministero già in sede di stipula della convenzione”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico