Maddaloni - Valle di Maddaloni

Tagliafierro: “Nel Settembre al Borgo la nostra festa patronale”

 MADDALONI. “Sulla festa del Santo patrono spero che il sindaco ritorni sui suoi passi. Non si può rinunciare ad una manifestazione religiosa e popolare così importante e rinomata, che promuove il territorio e la valorizzazione della storia e delle tradizioni di Maddaloni”.

Aldo Tagliafierro interviene a seguito delle dichiarazioni del sindaco Cerreto, che ha puntualizzato che non ci sono i soldi per i festeggiamenti dedicati al protettore della città. Le casse del Comune, ha chiarito il primo cittadino, segnano un profondo rosso. “Non posso accettare che il Sindaco si limiti ad un’affermazione del genere. Non si può liquidare la festa di San Michele in poche battute. Il sindaco ha contribuito – dice il consigliere comunale – a salvare il ‘Settembre al Borgo’ di Caserta e ora alza le mani sull’appuntamento più importante della nostra città. La possibilità di rimediare esiste e va ricercata proprio nell’evento promozionale della città capoluogo, che la Regione Campania ha finanziato con le risorse comunitarie”.

Maddaloni fa parte del partenariato del programma di finanziamenti nel quale è stato calato il Settembre al Borgo, con capofila la Provincia di Caserta. Da qui nasce la proposta del consigliere Tagliafierro di destinare i fondi spettanti a Maddaloni alla realizzazione dei festeggiamenti patronali. “Una proposta – precisa il consigliere – che porterò in Consiglio per l’approvazione. Il Sindaco potrebbe impegnarsi a ridefinire, nella parte che riguarda Maddaloni, il già realizzato cartellone del Settembre al Borgo e di inserire la nostra solenne celebrazione nell’ambito della valorizzazione gastronomica, storica ed artistica, in linea con gli obiettivi che hanno fatto scattare il finanziamento”.

I sindaci firmatari del protocollo di intesa si sono impegnati ad individuare sul proprio territorio le location, gli spazi destinati alla comunicazione, i palchi, le attrezzature audio-video, il supporto logistico ed organizzativo e persino l’ allestimento di info-point. “E’ questo – continua il consigliere di opposizione – un valido motivo per organizzare la nostra festa patronale a supporto dell’iniziativa del Settembre al Borgo. Abbiamo tutto per partire. Bisogna solo includere nel programma delle manifestazioni l’evento maddalonese e non quello deciso dagli organizzatori del Settembre al Borgo”. “Non è possibile – conclude Tagliafierro – che ci rimettiamo di tasca nostra per una kermesse che non ha nessun legame con Maddaloni. Se siamo ricorsi alla cassa comunale per il Settembre al Borgo, mi sembra giusto che si paghi per la nostra festa e non per la festa di altri. La quota parte del finanziamento dovuto al Comune di Maddaloni potrebbe essere trasformato in contributo da mettere a disposizione del comitato organizzatore”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico