Italia

Manovra, Maroni auspica azzeramento dei tagli ai Comuni

Roberto MaroniRIMINI. “C’è spazio” per alleggerire i tagli agli enti locali, decisi con la manovra, e “spero anche un azzeramento dei tagli soprattutto per i Comuni”. Il ministro dell’Interno, Roberto Maroni, è piuttosto netto.

E, a margine del Meeting di Rimini, conferma la sua posizione contraria al nodo centrale della manovra: “Io ho lavorato in questa direzione, ho lavorato in silenzio per ottenere questo risultato. Mi pare che siamo sulla buona strada. Il confronto, il dibattito, il fiorire di proposte che c’è stato in questi giorni, è stato molto utile”.

Poi, alla domanda dei giornalisti su cosa si aspetti, in questa direzione, dall’incontro che si terrà lunedì 29 agosto tra il premier Silvio Berlusconi e il leader della Lega, Umberto Bossi, Maroni ha risposto: “Penso che ci sarà, come la Lega ha chiesto, una sostanziosa riduzione dei tagli agli enti locali e spero anche un azzeramento, soprattutto per quanto riguarda i Comuni”.

Spazio poi all’immgrazione e alla guerra in Libia. L’Italia, per Maroni, è pronta a trattare con le nuove autorità per proseguire gli accordi fatti col vecchio regime che hanno consentito una gestione bilaterale ed efficace dell’immigrazione. “La situazione in quell’area e non solo in Libia – ha detto il ministro dell’Interno – è molto complicata, non faccio previsioni. Noi siamo pronti a trattare con le nuove autorità che io ho già incontrato, la prosecuzione dell’accordo molto efficace fatto con il regime precedente che ha consentito una gestione bilaterale ed efficace dell’immigrazione. Si tratta dello stesso tipo di accordo fatto con la Tunisia e che sta funzionando. Lo abbiamo fatto con l’Egitto e numerosi Paesi subsahariani”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico