Gricignano

Incendio alla sede Asl di Via Aversa: i carabinieri evitano tragedia

l'ex Anagrafe di via AversaGRICIGNANO. Poteva avere risvolti tragici l’incendio di sterpaglie divampato nel pomeriggio di giovedì nell’area del plesso “Ronza” di via Aversa, che fino a poche settimane fa ospitava gli uffici anagrafe e stato civile comunali e dove sono tuttora ubicate le sedi del distretto 35 dell’Asl e del 118.

Solo il tempestivo intervento dei carabinieri della stazione di Gricignano ha evitato il peggio, dal momento che le fiamme avevano lambito la cassetta della rete metano. Secondo la ricostruzione operata dai militari, alcuni ignoti ragazzini davano fuoco ad un’aiuola piena di erbacce situata all’interno dell’area, costituita da due padiglioni, che fino agli anni ‘90 ospitavano le scuole elementari cittadine.

Il rogo, in poco tempo, si ampliava e il personale sanitario allertava sia i carabinieri che i vigili del fuoco. Questi ultimi, però, non potevano intervenire subito, poiché impegnati altrove in quest’ennesima estate afflitta da roghi di rifiuti, e toccava quindi ai carabinieri della vicina caserma di via Fermi entrare in azione. I militari dell’Arma, nonostante l’evidente pericolo dovuto al fatto che le fiamme si erano ormai avvicinate alle tubature del gas, riuscivano ad attenuare l’incendio utilizzando secchi colmi d’acqua e una pompa del cortile. Un duro lavoro, eseguito con prontezza e lucidità, ma soprattutto con sprezzo dei rischi cui potevano andare incontro.

Nel frattempo, arrivava una squadra dei vigili del fuoco da Caserta, che metteva in sicurezza l’area. E’ il terzo incendio, nel giro di una settimana, che si verifica a Gricignano dopo quelli, di natura accidentale, della mansarda di un’abitazione privata in via Galilei e di un’altra tettoia in via Selicara.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico