Castel Volturno - Cancello ed Arnone

Festa della Mozzarella, Emerito: “Risultato eccezionale”

Pasqualino EmeritoCANCELLO ED ARNONE. “La trentaquattresima edizione della Festa della Mozzarella ha ottenuto un risultato eccezionale che è andato ben oltre ogni più rosea aspettativa auspicata dagli stessi organizzatori della Pro Loco e dell’amministrazione”.

Attraverso queste dichiarazioni il sindaco di Cancello ed Arnone Pasqualino Emerito traccia il bilancio della Festa della Mozzarella più importante di Terra di Lavoro e non solo. Quest’anno l’amministrazione ha lavorato al fianco della Pro Loco, egregiamente presieduta dall’architetto Giuseppe Peluso, consapevole del difficile momento economico e pertanto è stata capace di organizzare un evento con il 50 per cento in meno delle risorse avute a disposizione negli anni addietro.

“Il risultato di questa edizione, commenta un raggiante Pasqualino Emerito, è sotto gli occhi di tutti; sapevamo sin dall’inizio che il momento economico attraversato non ci consentiva spese folli nel rispetto di chi vive serie difficoltà quotidiane, allora, insieme all’assessore ai grandi eventi Rosa Maria Paolella, che ringrazio vivamente per l’impegno profuso, abbiamo deciso di puntare sulla Tradizione Popolare cercando di realizzare un evento sobrio, ma capace di coinvolgere tutta la popolazione. Ecco spiegata, chiosa Emerito, la scelta dei Coreòpolis, gruppo eccelso della musica popolare campana e di Sal da Vinci, eccezionale interprete canoro partenopeo. Il cerchio del successo si è completato con le bande musicali, i gruppi di musica popolare itineranti, gli sbandieratori e Gigio Rosa. Un ringraziamento particolare, conclude il giovane sindaco, va al direttore artistico della manifestazione maestro Giovanni De Robbio che ha messo a nostra disposizione esperienza e capacità a titolo gratuito consentendoci di fare scelte azzeccate senza perdere mai di vista il budget della manifestazione. Non a caso abbiamo scelto De Robbio per la capacità e la competenza emerse dal Curriculum e non di certo per pressioni politiche piovute dall’alto”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico