Castel Volturno - Cancello ed Arnone

100 lanterne nei cieli di Bagnara

 CASTEL VOLTURNO. 100 lanterne volanti hanno illuminato, lo scorso 20 agosto, il cielo di Bagnara di Castel Volturno per la chiusura dell’ottava edizione della manifestazione estiva “Tra il mare ed il cielo…l’estate a Bagnara”, organizzata dall’associazione “Bagnara che Vive”.

Il lancio delle lanterne che ha visto come protagonisti praticamente tutte le circa 500 persone presenti all’evento, gran parte dei quali giovani, è stato preceduto nelle ore del pomeriggio dalla preparazione delle lanterne ad ognuna delle quali è stato legata una striscia di carta riportante un pensiero consegnato da adulti e bambini residenti o frequentatori della località. Lo spettacolo è stato veramente suggestivo e non sono mancati i momenti di commozione tra il pubblico e gli organizzatori.

Al termine il pubblico ha tributato all’avvenimento un lungo, interminabile applauso. Il lancio delle lanterne volanti è stato preceduto da un magnifico spettacolo musicale di Peppe Rienzo che ha entusiasmato il pubblico con la sua voce e la sua chitarra e dai ragazzi della Funny Animation che con i loro sketch la baby dance e i balli di gruppo hanno allietato i partecipanti. La manifestazione estiva ha avuto inizio il 31 luglio ed e durata ininterrottamente per 21 giorni. Essa ha avuto luogo presso il villaggio di Bagnara che Vive dalle 16.30 alle 19.30 con attività per bambini e scuola di ballo e la sera dalle 21.30 con la baby dance e dalle 22.30 fino alle 0.30 circa, con gli spettacoli serali ed i balli di gruppo. Nelle ore del mattino ragazzi dell’animazione svolgevano la loro attività presso le spiagge libere della località di Bagnara.

L’intera manifestazione ha raccolto importanti consensi di pubblico (complessivamente circa 10mila persone). L’associazione “Bagnara che Vive” per voce del suo presidente Aldo Di Resta ha espresso viva soddisfazione per essere riuscita a portare a termine con successo la manifestazione che è risultata molto impegnativa sotto il profilo economico (la manifestazione è completamente autofinanziata) ed organizzativo, ma anche eccezionale, se non unica, per la durata (21 giorni ininterrotti), per gli impegni giornalieri (dalle 8 alle 10 ore al giorno di attività ricreative e culturali) e per le finalità sociali.

Lo stesso presidente ha voluto cogliere l’occasione per ringraziare gli esercizi commerciali e gli operatori turistici nonché i residenti e frequentatori della località Bagnara che hanno contribuito economicamente e con il loro lavoro alla realizzazione della manifestazione ma ha voluto sottolineare il lavoro dei soci dell’associazione che, sacrificando le loro ferie ed il loro tempo libero, l’hanno concretamente resa possibile.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico