Campania

Uccide la moglie a Cervinara: Michele Rivetti arrestato dopo giorni di fuga

 Michele Rivetti ed Elisa AffinitoAVELLINO. E’ stato arrestato nellamattinata di venerdì Michele Rivetti, il 50enne originario diSan Felice a Cancello (Caserta) che mercoledì scorso ha ucciso a colpi di pistola la moglie a Cervinara, in provincia di Avellino.

L’uxoricidio era avvenuto in un quartiere popolare di Cervinara, comune di 10mila abitanti in provincia di Avellino, nel rione Iacp San Cosma. Vittima Elisa Affinito, 40 anni, bracciante agricola, a da cui Rivetti aveva avuto quattro figli, uccisa nel cortile dell’abitazione dove viveva con la famiglia.

Dopo aver ucciso la moglie, Rivetti, arrestato in passato nell’ambito di un’operazione con il clan camorristico dei Massaro di Santa Maria a Vico,era fuggito a bordo della sua auto, con l’arma utilizzata contro la moglie. La polizia inizialmente lo aveva localizzato a San Felice a Cancello, dopo che aveva telefonato al figlio (vani i tentativi di quest’ultimo d convincerlo a costituirsi) per dire che aveva abbandonato l’auto. Fino a venerdì mattina, quando gli agenti della squadra mobile di Avellino e del commissariato di Cervinara, coadiuvati dai colleghi casertani,lo hanno bloccato ad Arienzo, vicino ad una casa di cura privata. Non ha opposto resistenza ed è stato trasferito in Questura.

Ancora da chiarire il motivo dell’omicidio, che sarebbe legato alla gelosia, anche se pare non ci fossero altri uomini nella vita di Elisa, che voleva soltanto svagarsi. Infatti, per due settimane era andata in vacanza con i figli. Rivetti aveva acconsentito, salvo poi pentirsene.Da alcuni giorni si mostrava inquieto e irascibile, non perdonando alla moglie il fatto di averlo lasciato da solo per la vacanza. Mercoledì ha atteso che lei tornasse dal lavoro, le è andato incontro quasi volesse aiutarla a liberarsi delle buste piene di frutta e ha esploso un colpo con la pistola.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico