Campania

Rifiuti, dal Tar Lazio via libera a sversamenti a Caserta e Avellino

Stefano CaldoroNAPOLI. Il Tar del Lazio, con due diversi pronunciamenti, respinge la richiesta di sospensiva avanzata dalle Province di Avellino e Caserta rispetto l’ordinanza firmata dal presidente della Regione Campania Stefano Caldoro …

… per autorizzare conferimenti di rifiuti fuori dal napoletano e dal salernitano dello scorso 12 agosto e con validità dieci giorni. Lo riferisce l’agenzia Agi. La prima sezione ter del tribunale amministrativo laziale, dopo una audizione delle parti giovedì mattina, ha ritenuto di non accogliere l’istanza dei legali della Provincia di Avellino di bloccare l’efficacia dell’ordinanza, motivata da “preminenti esigenze di tutela della salute e incolumita’ pubblica”, e ha fissato per la trattazione della causa la data del 14 settembre prossimo, prescrivendo alla Regione di effettuare gli accertamenti per documentare la disponibilita’ di volumetria nella discarica di Savignano Irpino.

La stessa sezione, poi, ha preso analoga decisione e fissato nuova udienza nella stessa data anche sul ricorso della Provincia di Caserta, senza però prescrizioni per la Regione. Fino al 22 agosto, dunque, i rifiuti delle province di Napoli e Salerno potranno andare negli sversatoi di Savignano e San Tammaro (nel casertano), e negli stir di Pianodardine (nell’avellinese), Casalduni (nel beneventano) e Santa Maria Capua Vetere (nel casertano).

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico