Campania

Abusivismo, controlli sul litorale domizio: sequestrato campeggio

 CASERTA. Il comando provinciale della Guardia di Finanza di Caserta, in occasione del periodo di Ferragosto, ha intensificato ulteriormente l’attività di controllo del territorio, per contrastare, specie nelle località a maggiore vocazione turistica, il fenomeno dell’abusivismo commerciale, …

… a scapito degli operatori onesti, e la sofisticazione alimentare a danno della salute dei consumatori. Lungo il litorale domitio, i finanzieri della Tenenza di Sessa Aurunca, coadiuvati da personale della locale Asl, hanno eseguito specifici controlli a strutture balneari e ricettive, scoprendo, in uno stabilimento balneare a Baia Domitia, un’attività di somministrazione di alimenti e bevande svolta senza alcuna autorizzazione.

In particolare, i militari hanno appurato che il confezionamento e la custodia dei pasti avveniva in violazione delle più elementari norme igienico-sanitarie. Le fiamme gialle hanno, pertanto, sottoposto a sequestro gli alimenti, i macchinari ed i locali adibiti a cucina e deposito, deferendo all’autorità giudiziaria il responsabile legale.

Nel corso dei controlli, è stato, inoltre, individuato in località San Limato, a Sessa Aurunca,un campeggio completamente abusivo, dove gli ospiti venivano accolti in strutture improvvisate, come roulotte o case prefabbricate in legno e pvc, a ridosso delle quali è stato rinvenuto un serbatoio di gpl anch’esso privo di qualsiasi autorizzazione, situazione che ha reso necessario l’intervento dei Vigili del Fuoco. L’intera area, di circa 2mila metri quadrati, le 28 strutture ricettive, i vari locali adibiti a servizi nonché il serbatoio di gasolio sono stati posti sotto sequestro con la denuncia del proprietario della struttura.

Numerosi sono stati anche gli interventi effettuati nei mercati settimanali e rionali nonché i controlli lungo la rete stradale. Nei mercati dei Comuni di Caserta, Casagiove e Casapulla, i finanzieri della compagnia di Caserta hanno accertato che buona parte dei rivenditori ispezionati erano del tutto abusivi e privi di qualsiasi autorizzazione amministrativa. Le operazioni di servizio, accanto alle violazioni di natura fiscale, hanno portato al sequestro di oltre una tonnellata e mezza di prodotti ortofrutticoli, tutti devoluti in beneficenza, di numerosi articoli di abbigliamento di note griffe contraffatti, di prodotti audiovisivi (cd e dvd) illecitamente duplicati e alla segnalazione dei responsabili delle violazioni.

Infine, molteplici sono state le violazioni contestate, in tutta la provincia, per il mancato rispetto da parte degli operatori commerciali degli obblighi di rilascio di scontrini e ricevute fiscali, nonché le sanzioni e i sequestri amministrativi effettuati per violazioni al codice della strada.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico