Aversa

Elezioni, ipotesi Ciaramella vicepresidente Provincia e Golia candidato sindaco

Domenico CiaramellaAVERSA. Il sindaco Mimmo Ciaramella sarà il nuovo vice presidente dell’amministrazione provinciale? E’ questo l’ultimo gossip di questa calda estate politica con il Popolo della Libertà, partito di maggioranza relativa, …

…che rischia di trovarsi una vera e propria scissione in casa con una maggioranza interna di sei consiglieri comunali (Tonino De Michele, Carlo Amoroso, Michele Galluccio, Emilio Scalzone, Nicola Andreozzi e Nando Menale) contro i tre lealisti (Elia Barbato, Domenico Campochiaro e Mario Tozzi) rimasti fedele al trio Ciaramella-Golia-Giuliano.

Un’ipotesi, questa di Ciaramella sulla seconda poltrona dell’ente di Corso Trieste, che troverebbe, però, contrario l’inquilino principale, l’altro “Mimì”, Zinzi, che non gradirebbe avere un personaggio dal carattere forte, come il sindaco normanno, nel ruolo di suo vice. Ipotesi tanto più accreditata se si tiene conto che questo scatto del “Mimmo cittadino” verso il capoluogo di Terra di Lavoro dovrebbe essere il primo passo di una staffetta che dovrebbe vedere come candidato a sindaco di Aversa per la coalizione di centrodestra, in occasione delle oramai imminenti elezioni amministrative della primavera 2012, Nicola Golia, coordinatore cittadino, attuale vice presidente e massimo rappresentante del Popolo della Libertà nell’ente provinciale.

Insomma, ad orchestrare il tutto sarebbe, da dietro le quinte, il coordinatore provinciale del partito del premier Silvio Berlusconi, il senatore Pasquale Giuliano che nella sua città, Aversa appunto, continua a fare il bello e il cattivo tempo, forte del proprio potere, cercando, così come i suoi più stretti alleati interni Ciaramella e Golia, di dare vita, in vista dell’appuntamento elettorale per l’elezione del sindaco e del nuovi consiglio comunale, ad una lista del Popolo della Libertà epurata da qualsiasi “scoria” alleanzina.

L’obiettivo, insomma, nemmeno tanto nascosto, sarebbe quello di creare una forte coalizione con Udc, Nuovo Psi, gli “Autonomisti” di Lama (che ha uno stretto connubio con Golia) e Santulli (al quale potrebbe essere promessa la poltrona di vice sindaco), il Gruppo della Libertà (una sorta di longa manus di Ciaramella) e qualche altra lista civica con l’eventuale recupero di Peppe Stabile (presidente della commissione consiliare urbanistica) che potrebbe vedersi assegnare, in caso di vittoria, la poltrona di presidente del consiglio comunale, sempre che non vi sia uno scambio con Santulli nei ruoli prefigurati.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico