Aversa

Crisi: Galluccio in giunta e ‘recupero’ di Dello Vicario, fuori Della Valle

Michele GalluccioGiampaolo Dello VicarioAVERSA. Fuori definitivamente dall’esecutivo di centrodestra normanno l’ex assessore Gino Della Valle, al suo posto Michele Galluccio, mentre verrebbe reintegrato Giampaolo Dello Vicario. Fantapolitica? No, assolutamente.

Anzi, dovrebbe essere questo il quadro definitivo che dovrebbe venire fuori dalle manovre politiche di questi giorni dopo il pasticciaccio messo in atto proprio dall’ex assessore ex alleanzino Della Valle che non ha votato il bilancio in giunta, ha dato forfait alle sedute dell’esecutivo, coinvolgendo sulla stessa scia anche Dello Vicario. Ciaramella, da quanto ci è dato sapere da chi lo conosce, non ha affatto digerito il comportamento (e, soprattutto, le successive dichiarazioni giornalistiche) di Della Valle. Insomma, il primo cittadino lo avrebbe definito senza mezzi termini “irrecuperabile”. Una posizione indifendibile, in pratica, soprattutto alla luce delle dichiarazioni al vetriolo dell’ex alleanzino proprio nei confronti del primo cittadino. Un comportamento che in politica non paga, almeno se si vuole recuperare.

Di tutt’altro tenore, invece, l’approccio del primo cittadino nei confronti dell’altro assessore da se stesso defenestrato con la revoca dell’assessorato: Giampaolo Dello Vicario. Il sindaco avrebbe in animo di recuperare il rapporto con l’avvocato figlio d’arte anche per non pregiudicargli un’eventuale candidatura che andrà a giocarsi su altri tavoli e con altri pretendenti, non solo del Popolo della Libertà.

Queste due decisioni in merito ai due ex assessori della sua giunta avrebbe portato Mimmo Ciaramella ad un ulteriore passo, quando si è trovato di fronte all’interrogativo di chi mettere al posto dell’oramai “irrecuperabile” Della Valle. Una risposta quasi automatica quella che si è data il primo cittadino: Michele Galluccio. Quest’ultimo, da tempi non sospetti rivendica una propria presenza in giunta. Lo aveva fatto al posto di Alfio Verde e, successivamente, con la elezione di Dello Vicario nel consiglio provinciale, al posto di quest’ultimo. Ciaramella si sarebbe lasciato scappare, parlando con i suoi, che Galluccio, soprattutto per quanto ha fatto in questi anni, per come si è profuso in attività, nonostante non avesse un ruolo apposito, merita di provare la sensazione di essere assessore. Esserlo, poi, negli stessi settori che aveva Della Valle, visto che Galluccio, come vecchi compagni di partito di Alleanza Nazionale, lo ha sempre supportato in quell’attività.

Così facendo, Ciaramella metterebbe a tacere anche tutte quelle voci che vorrebbero orchestrato un piano da parte della triade Giuliano – Golia – Ciaramella per fare fuori gli ex di An. Non a caso, infatti, Galluccio è un ex alleanzino. Al suo posto in consiglio comunale, per questi ultimi pochi mesi, entrerebbe la prima dei non eletti Ivana Niccolò.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico