Aversa

Ciaramella: “Polverino non ha titolo per entrare nelle vicende aversane”

Mimmo CiaramellaAVERSA. “Il consigliere regionale Angelo Polverino non ha alcun titolo ad entrare nelle cose aversane”.

Il sindaco di Aversa Mimmo Ciaramella, visibilmente contrariato, risponde alla dura nota dell’esponente del suo stesso partito con la quale Polverino condannava la revoca delle deleghe assessoriali a Gino Della Valle e a Giampaolo Dello Vicario e minacciava lo scioglimento del consiglio comunale.

“Devo premettere – precisa il primo cittadino – che leggo i giornali di sera e, quindi, riesco con un giorno di ritardo a dare una risposta. Mi rendo conto che, forse, non ho troppo feeling con i consiglieri regionali (ricorda i trascorsi burrascosi con Peppe Sagliocco, ndr), ma non posso non chiedermi a che titolo, al di là della stima personale che è altra cosa, l’onorevole Polverino emette un comunicato stampa sulle vicende aversane. In materia mi sarei aspettato un intervento del coordinatore regionale onorevole Cosentino o del suo vice Landolfi o di quello provinciale senatore Giuliano, ma di un consigliere regionale, tra l’altro di Caserta e non di Aversa, no”.

Ciaramella specifica di “portare rispetto per la figura istituzionale” e aggiunge: “Credo, però, che la mancanza di rispetto ci sia stata nei miei confronti perché l’onorevole Polverino non ha alcun titolo in merito. Lui parla di mandarci tutti a casa. Mi auguro che ad Aversa siano gli aversani a decidere se far cadere o meno questa amministrazione. Comunque, non sarà lui a deciderlo. Dei fatti aversani si interessino questi ultimi e i coordinatori deputati a farlo. A Polverino lo invito a rientrare nei ranghi”.

Intanto, sempre sul tema del ritiro delle deleghe, il primo cittadino ha spiegato che la mancata partecipazione all’incontro a tre sulla vicenda con il coordinatore cittadino Nicola Golia e il capogruppo consiliare Tonino De Michele è dovuta solo al fatto di aver già pianificato le proprie vacanze e di averle comunicate anche al prefetto di Caserta indicando come sostituto il suo vice Nicola De Chiara. “La prossima settimana, mercoledì, – ha concluso Ciaramella – ci incontreremo ed ascolterò le ragioni dei rappresentanti del partito e del gruppo consiliare per fare, poi, il punto in comune sulla questione che, se affrontata con qualche giorno di ritardo non si pregiudica affatto”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico