Succivo

Ambito C3, Ciaramella: “Mai sfiduciato Tinto”

Domenico CiaramellaSUCCIVO. “Non ho mai sfiduciato il presidente dell’Ambito socio-sanitario C3, il neosindaco di Succivo Antonio Tinto”.

Così il sindaco di Aversa Domenico Ciaramella chiarisce la sua posizione in merito alla questione dell’Ambito C3. “Siamo e restiamo critici nei confronti del sindaco Tinto e dell’intera gestione dell’ambito socio sanitario C3, ma ci tengo a sottolineare di non aver mai siglato un documento di sfiducia nei confronti del primo cittadino di Succivo”, sottolinea Ciaramella, facendo riferimento alla polemica sulla conferma del dottor D’Angelo, stretto parente di Tinto, a coordinatore dell’Ambito.

Tuttavia, Ciaramella concorda con gli altri colleghi sindaci che hanno chiesto, tramite una missiva indirizzata alla Regione Campania, la revoca e la nomina di un nuovo comune capofila, fino ad oggi rappresentato proprio da Succivo.“Non ci interessa la lotta di poltrone interna all’ambito, – spiega Ciaramella – ma solo che siano erogati i servizi alle fasce meno abbienti. Per tale motivo abbiamo interessato della problematica relativa all’ambito socio sanitario C3 l’assessorato alle politiche sociali della Regione Campania, guidato Ermanno Russo e dal dirigente Antonio Oddati, con i quali, io e l’assessore comunale Vincenzo Lanzetta, abbiamo già avuto alcuni incontri. Ribadisco di non aver sottoscritto alcuna sfiducia al collega di Succivo, pur restando in una posizione critica nei confronti della gestione dell’Ambito. Tale gestione ci ha costretti a mettere a disposizione, per il bene dell’intero Ambito, uomini esperti e strutture qualificate, assumendo responsabilmente il ruolo di potenziale leader che, gli anni hanno sancito, appartiene alla città di Aversa”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico